Positano. Massimo rispetto del protocollo da parte degli albergatori: cliente con temperatura elevata, interviene il 118. Test rapido negativo

Più informazioni su

Positano. Massimo rispetto del protocollo da parte degli albergatori: cliente con temperatura elevata, interviene il 118. Test rapido negativo. Positano, la perla della Costiera Amalfitana, si sta impegnando al massimo per mantenere saldi sia il turismo che la sicurezza, nonostante la città della Costa d’Amalfi sia presa d’assedio da migliaia di turisti e vacanzieri anche in questo periodo di crisi scaturita dal Coronavirus. Infatti, la Costiera Amalfitana continua ad essere la prima scelta di vip e persone comuni, il luogo preferito da molti per trascorrere ore e giorni di relax, soprattutto in questa settimana di Ferragosto, la più calda dell’anno.

Questo pomeriggio, un cliente si è presentato in un albergo di Positano ed alla misurazione della temperatura questa è risultata superiore ai 37,5°. A quel punto, è stato immediatamente il 118, che si è presentato sul luogo dell’accaduto per effettuare i dovuti controlli: la temperatura è stata misurata nuovamente ed è stato effettuato anche il test rapido, risultato negativo. Quando negativo, questo è affidabile al 100%, al contrario, quando positivo potrebbe trattarsi di un falso positivo.

Gli albergatori positanesi, ma non solo, anche i ristoratori e gli operatori in generale, dunque, stanno rispettando il protocollo in maniera seria. Non si tratta, infatti, del primo episodio di questo genere verificatosi nella perla della Costiera Amalfitana ma, in questa giornata in cui abbiamo avuto la notizia di un caso positivo a Ravello, visto ciò che è avvenuto alla Sonrisa e vista anche la discussione che si è venuta a creare in Penisola Sorrentina sull’esistenza o meno di un paio di casi, abbiamo ritenuto opportuno fornire questa buona notizia.

Complimenti, quindi, ai nostri albergatori, che mantengono il massimo scrupolo ed attenzione.

Più informazioni su

Commenti

Translate »