OCCHIO ALLA PRUA! ARRIVA LO YACHT OLIVIA O.

Avvistato nelle acque di Capri lo yacht OLIVIA O, speriamo arrivi anche nel Golfo di Sorrento, per presentare questa innovazione rivoluzione dell’architettura navale costituita dalla x-bow, o meglio nota come prua rovesciata. Al primo acchitto ci appare come un rimorchiatore con la prua a ferro da stiro, ma poi a veder tutti quei giocattoli a poppa si capisce che è un luxury yacht.

Generico agosto 2020
Generico agosto 2020

Intanto già nel 2004  fu varato con prua rovesciata,  M/Y “A” è un yacht di lusso disegnato da Philippe Starck e Martin Francis,e costruito da Blohm + Voss nel cantiere HDW a Kiel in Germania. È stato commissionato nel novembre 2004, e varato nel 2008 al non confermato costo di $300 milioni.Con una lunghezza di 119 metri e un dislocamento di quasi 6,000 tonnellate, è una dei più grandi yacht al mondo.  Chiamato “A” per le iniziali dei suoi due proprietari, Andrey e Aleksandra Melnichenko, il suo stile provocatorio ha polarizzato le opinioni sin dal lancio. Evoca un misto tra un sottomarino e un’imbarcazione stealth, alcuni commentatori l’hanno definita la “più amata e odiata nave sul mare”

Generico agosto 2020

Successivamente anche nel mondo navale commerciale si adotta la soluzione x-bow, una serie di rimorchiatori , ed in ultimo la MSC EUROPA , avrà la linea di prua secondo i nuovi sperimentati canoni.

Generico agosto 2020

Presso lo stabilimento Palumbo Shipyard di Malta è stato completata la carenatura e l’allestimento di Olivia O, il nuovo yacht esploratore di 88,51 metri.

Annunciata nel 2016 come prima avventura nel mondo degli yacht di lusso del colosso commerciale norvegese Ulstein Verft AS, è stato soggetto di una parziale costruzione in Croazia secondo gli standard tecnici della compagnia. La collaborazione tra i famosi designer con sede a Monaco Espen Øino e Ulstein, ha portato alla piattaforma X-Bow, progettata per resistere alle condizioni più difficili e a mantenere il comfort di bordo anche ad alta velocità.

La nave può ospitare fino a 20 persone in otto cabine alte 2 metri e 70, rifinite secondo uno standard elevato con lo scopo di garantire uno spazio confortevole ad ogni passeggero, mentre gli alloggi dell’equipaggio garantiscono spazio per 30 persone. Per intrattenere i convitati sono disponibili una spa, una sala cinema, una piscina di 10 metri ed un eliporto .

Olivia O ha la velocità più veloce registrata di 16,6 nodi, secondo i dati AIS della BOATPro di BOAT International.

Il cantiere norvegese Ulstein sta promuovendo il rivoluzionario design X-Bow da loro sviluppato per impiegarlo in progetti di navi da crociera da esplorazione. Il costruttore ritiene che le qualità tecniche del suo progetto permettono  di far convergere tutti quegli elementi indispensabili per questa tipologia di navi: comfort, sicurezza, efficienza e manovrabilità.

Comfort
Rispetto alle soluzioni tradizionali X-BOW permette allo scafo di fendere le onde più dolcemente, riducendo sostanzialmente rumore e vibrazioni, aumentando di conseguenza il comfort in navigazione in tutti gli ambienti, comprese le cabine situate ai ponti inferiori. Inoltre, il maggiore spazio presente nella sezione anteriore della nave apre la strada a nuove opzioni per le aree comuni, come ad esempio la realizzazione di un ampio osservatorio o saloni sotto la linea di galleggiamento con vista subacquea, aree ricreative come cinema, sale giochi, mini club o centri benessere.

Sicurezza
La forma e la natura ben circoscritta di X-BOW minimizza la formazione di spruzzi, evitando che l’acqua di mare si depositi sui ponti, rendendoli scivolosi o ghiacciati. I movimenti fluidi nelle onde riducono inoltre l’usura dello scafo.

Efficienza e manovrabilità
X-BOW permette una navigazione confortevole senza rinunciare alla velocità. La nave sarà pertanto in grado di operare al massimo della sua efficienza anche in condizioni marine avverse, riducendo il periodo di transito in quelle aree che rendono la navigazione più complicata e potenzialmente rischiosa.

Generico agosto 2020

 

Commenti

Translate »