L’ex Cattedrale di Vico apre le sue porte per raccontare la sua secolare storia

La mostra fotografica sarà esposta fino al 31 agosto

Era il tredicesimo secolo quando il Vescovo di Vico Mons. Giovanni Cimmino decise di costruire la Cattedrale gotica sul costone tufaceo alto 90 metri, trasferendo la sede della Diocesi dalla Marina di Seiano. Da allora sono passate generazioni di fedeli, vescovi, cardinali, rettori e la sua storia continua.

In una piccola mostra fotografica proviamo a raccontare la storia degli ultimi decenni, dall’ultimo parroco titolare di questa Parrocchia (era una Parrocchia a sé stante), il benemerito don Mario Buonocore, agli anni della chiusura dovuta alle lesioni del terremoto dell’80, per poi giungere alla solenne riapertura del 25 agosto 1995, fin poi agli ultimi lavori di restauro che hanno toccato le porte di bronzo e la tela del soffitto.

Un evento per celebrare i venticinque anni dalla riapertura e per scoprire come negli anni la Cattedrale abbia cambiato il suo volto, restando sempre uno scrigno di fede e di opere d’arte.

Per tutto il mese di agosto sarà possibile visitare la mostra ed accedere anche all’aula museale posta al di sotto della navata centrale della chiesa; inoltre il tutto sarà reso ancor più bello della solennità dell’Assunta, patrona dell’omonima arciconfraternita, che per la prima volta sarà celebrata interamente nell’antica cattedrale.

Generico agosto 2020

Commenti

Translate »