Guardia Sanframondi (Bn): Piace la formula di Vinalia che guarda al rinnovamento foto

Più informazioni su

In maniera graduale, ma decisa, cresce il consenso per la rinnovata Vinalia, appuntamento enogastronomico fra i più seguiti dell’intero panorama campano e oltre, in programma fino al 10 agosto a Guardia Sanframondi nel Sannio beneventano, con la promozione del Circolo Viticoltori e l’organizzazione del Comitato Vinalia.
Nel rispetto delle regole imposte dalla fase post Covid 19, tanti enoturisti e curiosi si organizzano in piccoli gruppi e si iscrivono, tramite il sito www.vinalia.it, ai percorsi allestiti dalle sette aziende vitivinicole in vetrina a Vinalia 2020: La Guardiense, Cantina del Taburno, Cantina di Solopaca, Vigne Storte, Cantina Morone, Azienda agricola Scompiglio e Vigne Vecchie. Ogni cantina ha messo su una proposta di ospitalità diversa, ma tutte tese a rendere indimenticabile l’esperienza di quanti amano “i luoghi del vino”, i loro profumi, le loro tradizioni, soprattutto, sentono sempre più l’esigenza di dialogare con i produttori per saperne di più, per toccare con mano realtà, esigenze e speranze di un settore in attesa di una più proficua valorizzazione.
Incoraggianti anche le adesioni per lo show cooking che anima il Piazzale d’Armi del castello medievale. Domani sera, dalle ore 20,30, toccherà allo chef Biagio Federico della Dogana golosa di San Leucio di Caserta.
Questo il menu proposto: Antipasto – Filetto di maialino marinato con sale grosso, zucchero di canna, cacao e caffè, fichi al naturale, estratto di rapa rossa, in abbinamento lo Spumante Folius della Cantina del Taburno; Primo – Fusilli avellinesi alla mulignana arrustuta, pomodorini confit, cips di pecorino del Matese e petit tartare di Marchigiana, in abbinamento alla Falanghina dell’Azienda agricola Scompiglio; Secondo – Punta di petto cotta a bassa temperatura, insalatina di finocchi e nocciole tostate, demiglace al cioccolato e composta di arance, in abbinamento alla Barbera del Sannio (antico vitigno Camaiola) dell’Azienda agricola Scompiglio; Dessert – Sfogliatella desnuda e frutti rossi, in abbinamento con il Quid dolce de La Guardiense. Per le prenotazioni chiamare il 347 8910774.
Per la rassegna “Cinema sotto le stelle… Gourmet”, nella splendida cornice di Palazzo Marotta-Romano, domani sera alle ore 20,30, sarà proiettato il film “Wine to love – I colori dell’amore” di Domenico Fortunato, ambientato nel Vulture per una storia densa di vino e di amore. Il panino gourmet sarà accompagnato da una selezione di Aglianici del Sannio Dop, per un’idea allestita dal Cinema Modernissimo e da Fabulae Experience-wine bar di Telese Terme.
Nello stesso ambito, nel cuore antico guardiese, la chiesa dell’Ave Gratia Plena ospita per la decima volta VinArte, in un viaggio di arte e cultura del vino teso a promuovere il vino come opera d’arte e utilizzare l’arte come mezzo per comunicarlo.
“Vinalia e VinArte X edizione – spiega il prof. Giuseppe Leone, Direttore Artistico di Vinarte -, costituiscono un sodalizio che continua e si afferma nel tempo, sulla scia del tema scelto da Titina Pigna, si attesta sul motto Per mille passioni per mille ragioni. VinArte, verte sulla tensione dell’attesa di tempi migliori, con una mostra dal titolo Post Tenebras Spero Lucem, la luce dopo le tenebre. Titolo da me scelto a seguito di un fortuito e inatteso ritrovamento fatto a Buonalbergo mio paese di residenza, tra i ruderi del terremoto del 62, di un frammento di lapide, incastonato in un portale, in cui si poteva intravedere detta scritta. “Anche quest’ anno – aggiunge Leone – dopo il successo delle precedenti edizioni l’antica chiesa Ave Gratia Plena ospiterà Gli altari dell’arte, un progetto che riunisce importanti artisti contemporanei quali: Marco Abbamondi, Max Coppeta, Maya Pacifico, Nicola Rivelli, Aniello Scotto, Ernesto Pengue, Manifatture della Real Fabbrica di Capodimonte dalla collezione Il Presepe Liberato, ideata da Valter Luca De Bartolomeis. In Palazzo Marotta Romano invece, il cuore della Sezione Fotografia, curata e diretta da Azzurra Immediato, ospita opere di Libero De Cunzo, Manuele Geromini, Fiorella Iacono, Federico Iadarola, Marco Lombardo, Pasquale Palmieri, Fabio Ricciardiello, Anna Rosati, Natalino Russo, Luigi Salierno, Luca Vidali. Per la sezione Genius Loci il trait d’union è nei lavori dello scultore Mariano Goglia, di Carmine Carlo Maffei e l’atelier Pietre Vive e dei fotografi Federica Assini, Pasquale Di Cosmo, Francesco Garofano, Mariagrazia Pigna e Germana Stella. Le opere dei suddetti artisti come ogni anno sono raccolte in un catalogo a prosieguo di una collana che testimonia negli anni il sodalizio tra Vinalia e Vinarte”.
Per saperne di più e per le prenotazioni visitare il sito internet www.vinalia.it, il profilo facebook Vinalia, oppure telefonare al 345 0457090.

Sandro Tacinelli – giornalista associato ARGA Campania
ufficio stampa: Vinalia 2020
mob.: 339 2073143

Più informazioni su

Commenti

Translate »