Furore. Completati i lavori della cappella di famiglia di Luciano De Crescenzo, a breve previsto un evento culturale di rilevanza internazionale

Furore. Completati i lavori della cappella di famiglia di Luciano De Crescenzo, a breve previsto un evento culturale di rilevanza internazionale.

La salma di Luciano De Crescenzo, scrittore, regista, attore e conduttore televisivo italiano che, prima di dedicarsi alla narrativa, alla saggistica e allo spettacolo, svolse la professione di ingegnere, scomparso il 18 luglio dello scorso anno, è stata tumulata, secondo le sue volontà, nel cimitero di Furore, in Costiera Amalfitana.

Nel borgo di Furore, infatti, De Crescenzo aveva lasciato un pezzo del suo cuore, e non aveva mai mancato di rimarcare l’affetto per quello che considerava un vero e proprio luogo dell’anima, magari in cui ritirarsi alla ricerca dell’ispirazione, se non per concludere il viaggio terreno.

Il 18 agosto festeggia il compleanno con tutta la famiglia, ma ufficialmente è nato 2 giorni dopo, perché la sua nascita fu registrata il 20 agosto 1928. Per sua stessa espressa volontà le sue ceneri sono custodite a Furore, nella cappella funeraria di recente completata nel nostro Cimitero – si legge nel gruppo Facebook di Furore.

L’ingegnere filosofo aveva fittato un appartamento per venire a trascorrere il suo tempo libero qui a Furore, paese che amava tantissimo. In quel periodo (1995 e dintorni) fu pubblicato il bando per la lottizzazione delle aree da destinare a cappelle di famiglia e l’ideatore di Bellavista non trascurò di parteciparvi. La sua richiesta fu accolta positivamente e i relativi lavori vennero tempestivamente realizzati. Ma nessuno si azzardò mai a chiamarlo per dirgli: “Ingegnere, potete venire… la vostra ultima dimora è pronta!” Vi lascio immaginare gli scongiuri dello scrittore napoletano!”

Solo di recente, sua figlia Paola, che vive facendo la spola fra Napoli, Roma e Conca dei Marini (dove il papà aveva nel frattempo comprato una splendida villa) ha provveduto a far eseguire da ditta specializzata i lavori di rifinitura e l’arredo del manufatto che fa bella mostra di sé inserito in una schiera di oratori in stile mediterraneo post modern.

Per i prossimi mesi è in via di allestimento da parte dell’Unipop un evento culturale di rilevanza internazionale, come il grande scrittore napoletano merita.

luciano de crescenzo furore

Commenti

Translate »