Costiera Amalfitana. L’incredibile storia di una famiglia austriaca giunta in auto da Vienna, a Positano e Minori intervistati da Positanonews

Costiera Amalfitana. L’incredibile storia di una famiglia austriaca giunta in auto da Vienna, intervistati da Positanonews

Costiera Amalfitana. L'incredibile storia di una famiglia austriaca giunta in auto da Vienna

Barbara ed Alexander : “Abbiamo viaggiato in sicurezza. Abbiamo rinunciato alla Thailandia e troviamo la Costa d’Amalfi sicura. Da Vienna alla Costiera tutto il viaggio in auto. Bella scoperta tutta la Costa e ritorneremo!”.

Reale: “Costa d’Amalfi in sicurezza. Invitiamo tutti i pendolari che non hanno prenotato il posto in spiaggia a non venire, sarebbe un viaggio inutile. Possono avere ingresso alle spiagge solo coloro i quali hanno prenotato un posto, senza prenotazione non si accede ed alcune spiagge sono riservate ai residenti o agli ospiti delle strutture ricettive”.

“Avevamo i biglietti pronti per la Thailandia, abbiamo annullato tutto ed abbiamo deciso di partire in macchina da Vienna per raggiungere la Costiera Amalfitana dove abbiamo visitato Minori e Positano. La città è sicura perché tutti indossano le mascherine, si rispettano le regole all’interno degli alberghi anche in tutta la Costiera Amalfitana. All’interno dei ristoranti sono molto precisi nel rispettare le norme. A Minori abbiamo visitato il Sentiero dei limoni,  Era la nostra prima volta in Costiera Amalfitana e siamo venuti con i nostri bambini perché il posto, inoltre molto romantico è anche sicuro. Prima volta e ritorneremo!”. Lo hanno affermato Barbara ed Alexander, marito e moglie, austriaci residenti proprio a Vienna e che con i tre figli hanno attraversato in auto tutta l’Italia per raggiungere la Costiera Amalfitana. Barbara è avvocato ed Alexander è imprenditore austriaco, in quanto ha una scuola di lingua inglese in Sud Africa. Alberghi sicuri, ristoranti e locali sicuri dove le norme vengono rispettate, anche la navigazione da Salerno e da Napoli è in piena sicurezza. In Costiera turisti spagnoli, austriaci, francesi, tedeschi, inglesi.  E gli italiani riscoprono i borghi, sentieri della Divina Costiera.

Commenti

Translate »