Referendum Costituzionale - riduzione del numero dei parlamentari
Si
No
50 |
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno
Elezioni Regionali CAMPANIA 2020
Vai allo speciale
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno

Cava de’ Tirreni. Bruciare sterpaglie è un reato, le parole del sindaco Vincenzo Servalli

Cava de’ Tirreni. Chiunque brucia sterpaglie nel proprio fondo, giardino o appezzamento di terreno, incorre in reati penali che sono perseguiti per legge, oltre a commettere un atto contro la salute pubblica a causa dei fumi nocivi e potenzialmente cancerogeni. Il sindaco Vincenzo Servalli, attraverso i social, dichiara: “Mi appello alla sensibilità di quanti hanno ancora questo antico retaggio di pulire i propri terreni incendiando le sterpaglie, affinché evitino questi comportamenti che sono illegali e creano danni e disagi a quanti si trovano nelle vicinanze. La Polizia municipale sarà particolarmente attenta a reprimere questo fenomeno che, a volte, per le condizioni meteo, addirittura avvolge grandi estensioni del territorio comunale, e questo non è assolutamente tollerabile”.

Tutte le Forze dell’Ordine, il Corpo Forestale, gli Ispettori Ambientali e la Protezione Civile sono stati allertati per contrastare questa cattiva abitudine e sono state predisposte verifiche a tappeto, anche con i più innovativi e moderni sistemi tecnologici di avvistamento.

E’ bene evidenziare che le sterpaglie e il fogliame potrebbero essere benissimo sotterrati nei campi ed usato come ottimo concime naturale oppure possono essere, con le previste modalità, conferite presso le isole ecologiche della Metellia Servizi.

Commenti

Translate »