Castellammare di Stabia, Manifestazione in solidarietà del carabiniere aggredito dal branco

Castellammare di Stabia, Manifestazione in solidarietà del carabiniere aggredito dal branco.

Castellammare di Stabia, Manifestazione in solidarietà del carabiniere aggredito dal branco

“Noi siamo di più di piu” questo lo slogan della manifestazione voluta dal parroco della chiesa di San Ciro di Castellammare, che si è svolta dinanzi la cassarmonica questa seea.
Sul palco si sono susseguiti gli interventi del sindaco Gaetano Cimmino, del vescovo monsignor Feanco Alfano e il sottosegretario Carlo Sibilia. Ma le parole cardine sono state quelle di don Salvatore Abagnale che ricuce lo strappo con parte delle associazioni e cittadini che nel nome dato alla manifestazione hanno letto una divisione, l’ergersi di un muro contro muro. Alle quali si è aggiunta la lettera dell’ex sindaco Pannullo che annunciava la sua non adesione all’iniziativa. Dal palco della cassarmonica don Salvatore precisa “anche quei ragazzi che hanno commesso un atto aberrante sono di più”. Il sindaco invita i cittadini a non avere “lo stato mentale di chi si gira dall’altra parte quando viene commesso un illecito” detto nella città che per rintracciare gli aggressori di Giovanni Ballarò l’unico sostegno sono state le telecamere di video sorveglianza, quelle poche non guaste e facendo un giro per la città dovrebbe suonare più come un autocritica che un invito ai cittadini.

Castellammare di Stabia, Manifestazione in solidarietà del carabiniere aggredito dal branco

Commenti

Translate »