Capri. Fotovoltaico, il Comune esulta: arriva anche il finanziamento

Capri. Fotovoltaico, il Comune esulta: arriva anche il finanziamento. A Capri “Interventi di efficienza energetica, mobilità sostenibile, adattamento cambiamenti climatici”. La giunta comunale guidata dal sindaco di Capri Marino Lembo ha appena approvato nell’ambito dello schema delle opere pubbliche il programma denominato “Interventi di efficienza energetica, mobilità sostenibile, adattamento cambiamenti climatici”. Un piano dal costo complessivo di un milione di euro ripartito in tre annualità ma che “al fine di evitare il rischio che ritardi nell’approvazione del programma determinino il blocco dell’attività contrattuale delle amministrazioni pregiudicando il tempestivo soddisfacimento dei fabbisogni” è stato rimodulato sull’anno in corso con un aggiornamento del programma triennale. Nell’elenco annuale dei lavori 2020, redatti dal Responsabile del Settore Lavori Pubblici, in qualità di

Responsabile della Programmazione, inoltre, è stato delineato un cronoprogramma che stante il quadro delle risorse necessarie alla realizzazione del programma, suddivide le attività da svolgere a Capri in diversi elenchi, tra quello per le opere incompiute, gli immobili disponibili, gli interventi del programma, gli interventi ricompresi nell’elenco annuale e quelli presenti nell’elenco annuale del precedente programma triennale e non riproposti e non avviati. Per la realizzazione degli “Interventi di efficienza energetica, mobilità sostenibile, adattamento cambiamenti climatici”, per i quali il comune di Capri è beneficiario di un finanziamento statale, dunque, sarà previsto tutto interamente nella prima annualità. In questo senso è stato redatto uno studio di fattibilità, finanziato dal “Programma Operativo Complementare (POC) Energia e Sviluppo dei Territori 2014-2020” per la realizzazione degli impianti fotovoltaici a servizio degli edifici di proprietà comunale ed in particolare tra gli immobili nelle disponibilità del comune che ha sede nella piazzetta salotto del mondo figurano le strutture scolastiche che ospitano i bambini dagli anni del cosiddetto “asilo” sino alle medie inferiori, e inoltre il palazzo dei Congressi, il centro polivalente situato a pochi passi da piazza Umberto I.

Fonte Metropolis

Commenti

Translate »