Calcio. Siviglia-Inter 3-2. Nerazzurri battuti nella finale di Europa League

Il match termina dopo 6 minuti di recupero, il Siviglia vince l’Europa League! Al Rhein Energie Stadion di Colonia è andato in scena l’atto conclusivo della manifestazione con l’Inter di Conte alla caccia di un titolo europeo a dieci anni esatti dalla Champions League vinta a Madrid. Dopo la semifinale dominata con lo Shakhtar l’ultimo ostacolo per i nerazzurri era proprio il Siviglia di Lopetegui che ha battuto il Manchester United in semifinale ed aveva nel mirino il sesto titolo in Europa League. Partita molto intensa che ha visto l’Inter andare in vantaggio grazie ad un rigore al 5′ segnato da Lukaku. Il pareggio del Siviglia è arrivato al 12′ con De Jong che anticipa Godin e batte Handanovic da pochi passi. Tensione in campo e fatica di Makkelie a gestire i numerosi contrasti e le proteste dei 22 in campo. In un buon momento dell’Inter, però, è il Siviglia ad andare in vantaggio: al 33′ calcio piazzato battuto sul secondo palo da Banega e colpo di testa di De Jong che vince il duello aereo con Gagliardini e supera Handanovic con una precisa traiettoria sul secondo palo. I noerazzurri non ci stanno e 2 minuti dopo riagguantano il pari: calcio piazzato di Brozovic che pesca Godin bravo a colpire di testa sul secondo palo e siglare l’immediato pareggio. Ancora tanto agonismo in campo ma alla fine gli spagnoli con Diego Carlos decretano il risultato finale. Siviglia-Inter 3-2 e ancora una volta la dimostrazione che le squadre italiane all’estero non sono ancora pronte per vincere le competizioni.

Commenti

Translate »