ASD Sorrento, Emanuele Procida si presenta: “Proverò a conquistare la tifoseria”

Tanta voglia di far bene anche in serie D per il neo attaccante del Sorrento, classe 1998 nato a Vico Equense, rientrato allo stadio Italia dopo un anno in prestito al Sant’Agnello (Eccellenza), Emanuele Procida che si presenta così: “Non tutti sapevano che già l’anno scorso avevo firmato col Sorrento poichè sono stato girato subito al Sant’Agnello in Eccellenza, dove ho realizzato 14 gol raggiungendo quota salvezza in anticipo. Ora voglio ripetermi anche in serie D: ho sposato il progetto rossonero spinto dall’arrivo di Fusco e per la serietà della società”.

PROCIDA: “Sono un attaccante ma posso giocare anche da esterno: mi metto sempre a disposizione dell’allenatore. Amo dribblare e cercare l’assist per il compagno. Attacco spesso la profondità”.

IL CAMPIONATO: “Ci aspetta una stagione tosta: speriamo di raggiungere subito ogni obiettivo per poi puntare a fare sempre meglio. Dovremo stare sempre sul pezzo, concentrati e ascoltare i consigli dell’allenatore”.

COMPAGNI DI REPARTO: “Gargiulo, Cunzi, Liccardi e Mancino hanno alle spalle carriere che parlano da sole. Sono pronto ad accettare il loro consigli per arricchire il mio bagaglio di esperienza. Conosco bene La Monica avendo giocato insieme a Gragnano”.

AMODIO: “Amodio mi conosce già da prima che andassi al Napoli. Mi seguiva dai tempi della Primavera della Juve Stabia. Ha sempre creduto in me e ora voglio ripagarlo. Per me lui è un punto di riferimento e voglio dargli soddisfazioni”.

MESSAGGIO: “La tifoseria sorrentina è calorosa e proverò a conquistarla dando sempre il massimo in campo. Vanno sempre ringraziati e meritano soddisfazioni e rispetto perché spesso lasciano i propri affetti per venire a sostenerci”.

DI ALESSIO PETRALLA

Commenti

Translate »