Quantcast

Sorrento, Lello Pane e Gigione Maresca per Positanonews: consegnata la statua di Sant’Antonino a De Luca – VIDEO

Altra piccola grande impresa di Gigione Maresca e Lello Pane per Positanonews. Poco fa, infatti, è stata consegnata al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca la statua caratteristica di Sant’Antonino, patrono di Sorrento.

Lello Pane è diventato un personaggio simbolo di Sorrento negli ultimi anni. Noto anche come Lello il Monello e il Soldato Ryan, è riuscito anche in questa impresa. Oltre alla statuetta, consegnati anche altri doni al Governatore.

Ricordiamo che sant’Antonino nacque presumibilmente nella seconda metà del VI secolo nel casale S. Silvestro a Campagna. Figlio di Vitale Alessandro Catello (cognome modificato in Cacciottolo per derivazione dialettale) e Adelicia Maddalena De Berea, fra il 555 e il 556 divenne orfano di entrambi i genitori; accolto dai benedettini dell’abbazia di Santa Maria de Strada (o di Furano) di Campagna, vi rimase iniziando il suo noviziato fino alla fine del 500. Entrò nel monastero benedettino di Montecassino, (sebbene alcune notizie di agiografi del Seicento e dell’Ottocento individuano il monastero presso la sua città natale), ma ben presto, in seguito all’assalto longobardo del 589 dovette riparare a Castellammare di Stabia, ospitato dal vescovo Catello, poi divenuto santo e patrono di questa città. Antonino fu invitato dai sorrentini a trasferirsi in città, presso il monastero benedettino di Sant’Agrippino (618) di cui divenne ben presto abate, espandendo oltremodo la sua fama di santità anche per i numerosi miracoli di cui sarebbe stato protagonista.

Ecco il filmato della consegna:

Commenti

Translate »