Scala, la minoranza chiede interventi per i sentieri: “Comuni limitrofi stanno ripartendo da sentieristica e trekking”

Progetto Scala torna a “bussare” all’amministrazione. In questa occasione si parla di sentieri, sempre più praticati da turisti ed escursionisti, che con la riscoperta della montagna richiedono maggiore attenzione. Ed è proprio su una segnalazione fatta prima del lockdown, che i consiglieri di minoranza di Scala voglio far luce, in merito alla mancanza di manutenzione su un percorso notoriamente frequentato, anche per le attività di castanicoltura:

“In data 6 Marzo 2020 abbiamo protocollato una richiesta urgente di messa in sicurezza del sentiero che va dalla località Frezze a Fontana Carosa (sotto), uno dei percorsi più frequentati sia dai turisti che da noi cittadini – scrive in post su Facebook, Progetto Scala – A distanza di quasi 4 mesi nessun provvedimento è stato preso a riguardo e pure molti altri amministratori dei Comuni limitrofi stanno ripartendo, per far fronte ad una crisi post-covid, proprio dal ripristino della sentieristica e dei percorsi da trekking. Esempi lampanti sono i Comuni di Tramonti, Amalfi ed Agerola.

La nostra Amministrazione (che ricordiamo ha la FORTUNA di avere come primo cittadino il PRESIDENTE DELLA COMUNITÀ MONTANA) invece sorvola: nessun interesse, nessun provvedimento, nessun ripristino!
Solo selfie continui e spot sui social da parte della maggioranza ALLARGATA…

Sia chiaro a tutti una volta per sempre: noi segnaliamo tutte le problematiche che riguardano il nostro territorio ma non riceviamo mai risposta né tantomeno assistiamo ad interventi risolutivi.
Dobbiamo andare avanti così per altri tre anni? Beh, non pensiamo sia una strategia giusta ma soprattutto rispettosa nei confronti dell’intera collettività.

Il sentiero in oggetto urge di un ripristino immediato anche in ottica sia della stagione estiva che della prossima ripresa dell’attività di raccolta delle castagne.
Attendiamo! Ancora una volta, attendiamo…”

Commenti

Translate »