Piano di Sorrento, l’idea di Elisabetta Surico per un’aiuola in piazza Mercato dopo il post di Claudio d’ Esposito WWF

Piano di Sorrento, l’idea di Elisabetta Surico per un’aiuola in piazza Mercato dopo il post di Claudio d’ Esposito WWF

Questo il post del WWF Terre del Tirreno

ELIMINATA la BRUTTA AIUOLA in PIAZZA MERCATO!

Il fatto che un’aiuola sia orribile… e ricordi il sarcofago di Tutankamon… non vuol dire che sia meglio “asfalto e cemento”.
E’ assolutamente possibile, e auspicabile, ridisegnare l’aiuola a raso, di dimensioni minori, dove inserire un grosso esemplare arboreo governato ad “ombrellone” da impaginare ad arte nella piazza!!! Un vero albero, non una accozzaglia di cespugli, nè un arancio amaro gnomo o uno spelacchio “imbrusato” da qualche vivaista, ma un albero di grosse dimensioni impalcato alto da creare una comoda rotatoria, scegliendolo tra caducifoglie: un tiglio, un acero, una quercia o altro. Avremmo in tal modo frescura d’estate e luce e sole d’inverno. Piantare alberi allunga la vita.
Allora sì che potremo esclamare “più aria” e “meno smog”!
Lo spazio lo si recupera uguale… semplicemente prevedendo una “seria e banale progettazione” prima di fare le cose.

Sotto il post la Surico ha colto l’occasione per una proposta

Commenti

Translate »