Minori. Don Angelo Mansi non celebrerà per Santa Trofimena, 4 minuti di fuochi caso politico e religioso. Silenzio di Reale

Minori ( Salerno).  4 minuti, solo 4 minuti sono bastati a scatenare il putiferio. Diventa un caso religioso e politico la festa di Santa Trofimena in Costiera amalfitana. L’arcivescovo da Cava de’ Tirreni li aveva vietati, la Conferenza dei sindaci della Costa d’ Amalfi pure, l’amministrazione guidata dal sindaco Andrea Reale ha autorizzato a dei privati i fuochi per la festa di Santa Trofimena, nel rispetto delle ordinanze della Regione Campania, ma nessuno ha gradito a quanto pare. Don Angelo Mansi da Ravello fa sapere che non andrà a celebrare per i 40 anni.  Andrea Reale tace, i sindaci, a parte Mansi, che è presidente pro tepore della conferenza dei sindaci, il titolare sindaco di Praiano è stato sospeso per una inchiesta. La conferenza, visto che nessuno lo dice lo diciamo noi, non è un organismo istituzionale riconosciuto da atti pubblici, dovrebbe servire per una politica comune che non si è avuta per i bus e nemmeno per i fuochi,  di cui passerà tutto nella “scordata”, figuriamoci per cose importanti come il turismo e la crisi sociale ed economica che è alla porte e a cui bisogna pensare.

Commenti

Translate »