Meta. Ragazzo di Napoli si tuffa in mare ma batte la testa, trasportato d’urgenza all’ospedale di Sorrento

Più informazioni su

Meta. Incidente sulla spiaggia, nel lato “Resegone”. Un ragazzo minorenne della provincia di Napoli aveva raggiunto la città della penisola sorrentina per trascorrere una giornata di mare e sole. Ma l’imprudenza gli ha giocato un brutto scherzo. Nel tuffarsi ha battuto violentemente la testa e, a seguito dell’incidente, ha cominciato a non sentire più la sensibilità alle gambe. Immediatamente in suo aiuto sono accorsi i bagnini e, nel frattempo, sono stati allertati i soccorsi. Dopo poco tempo sul posto è giunta un’ambulanza che ha condotto d’urgenza il giovane presso l’ospedale di Sorrento per essere sottoposto agli esami del caso per accertate le sue condizioni cliniche. Ci auguriamo che alla fine tutto si risolva con un forte spavento senza conseguenze. Al contempo invitiamo i ragazzi alla prudenza e ad evitare i tuffi pericolosi perché il rischio è sempre molto elevato e basta una piccola disattenzione per trasformare una giornata di relax in una situazione drammatica.

AGGIORNAMENTI

Brutte notizie per il ragazzo di 17 Anni, di Torre del Greco, che nel pomeriggio ,per fare un tuffo gli e’ costata cara. Notizie dall’ospedale: È stato trasferito a Caserta per fratture colonna cervicale e midollare: Paralisi arti inferior

Più informazioni su

Commenti

Translate »