Maasalubrense, il Wwf segnala la sistematica distruzione della rete sentieristica di Massa Lubrense.

Riceviamo e pubblichiamo l’ennesimo caso di modifica della storica, caratteristica rete sentieristica del meraviglioso  territorio di Massalubrense. Stavolta il Wwf Terre del Tirreno con il presidente Claudio d’Esposito evidenzia il caso di Via Sirignano Piscina che di seguito pubblichiamo.

 Ennesima perdita di un altro sentiero ricadente nel territorio del comune di Massa Lubrense.

Il WWF è stato allertato da escursionisti che, alle prime ore della mattinata odierna, hanno letteralmente affondato le scarpe da trekking nel cemento appena gettato, tra via Sirignano Piscina e la strada che attraversa il complesso residenziale di San Montano, nei pressi di un carrubo secolare tra i più belli e affascinanti di tutto il territorio massese, con una circonferenza alla base di oltre 6 metri, già oggetto di censimento del WWF per l’apposizione del vincolo monumentale ai sensi della legge 10/13. – Sul posto sono stati condotti da un volontario del WWF due agenti della Polizia Municipale di Massa Lubrense ad accertare la legittimità delle opere e documentare gli sbancamenti e la cementificazione operata in area sottoposta a vincolo paesaggistico. “Si parla tanto di consumo di suolo zero ma, di fatto, le colate di cemento continuano senza sosta a coprire quel che resta di un paesaggio sublime che è resistito, nonostante tutto, a decenni di speculazione e incuria – dichiara Claudio d’Esposito del WWF Terre del Tirreno.

La cementificazione del sentiero di Massa Lubrense, documentato stamane, è solo la punta di un iceberg della frenesia distruttiva che non si è mai esaurita, né frenata, nemmeno nel periodo del lock-down, durante il quale i volontari del WWF hanno fotografato e denunciato decine e decine di abusi, tagli alberi e gravi manomissioni messe in essere in penisola sorrentina mentre in tanti si “stavano a casa”!”

 

Il sentiero come si presentava al 2019

 

 

Via Sirignano Piscina – complesso residenziale S.Montano al 7 luglio 2020

 

 

 

Il carrubo secolare di via Sirignano censito dal WWF

 

Meta, 7 luglio 2020

Fonte: Wwf Terre del Tirreno

Commenti

Translate »