Lavoratori stagionali, disattese le aspettative. Balzamo: “Non esiste governo amico dei lavoratori a tutti i livelli”

I lavoratori stagionali si sentono traditi dalla politica per le mancate risposte su un nuovo ammortizzatore sociale. Intanto le sigle sindacali annunciano una manifestazione per l'8 luglio a Roma

C’è grande amarezza da parte dei lavoratori stagionali della Campania, che si sentono traditi dalla politica a tutti i livelli. Dopo le recenti trattative del 23 giugno, avvenute nel corso del sit-in sotto Palazzo Santa Lucia a Napoli, non ci sono stati ulteriori sviluppi, in merito alla richiesta di un nuovo ammortizzatore per i lavoratori del settore turistico e affini.

C’erano anche rappresentanti della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana, a discutere con l’assessore regionale al turismo e allo sviluppo, Corrado Matera, che aveva promesso di riunire gli altri colleghi assessori per istituire un tavolo tecnico per lavorare su questo strumento, ma dopo dieci giorni non si hanno notizie dalla sede della Giunta Regionale.

“Purtroppo (sono) passati 10 giorni di totale è assordante silenzio e di numerose richieste da parte nostra, nessun tavolo è stato fissato, nessun lavoro congiunto è stato predisposto, i lavoratori del settore, soli erano e soli sono rimasti – scrive il sindacato FLAICA CUB CampaniaQuesta scelta politica dell’istituzioni di abbandonare i lavoratori del settore, non è purtroppo nuova. In questo paese, cambiano i governi, i colori dei partiti, ma tutti quanti hanno un comune denominatore, dimenticarsi dei lavoratori che hanno problemi”.

Dello stesso avviso è anche Stanislao Balzamo, il portavoce dalla Costa d’Amalfi dell’ANLS: “NON ESISTE GOVERNO AMICO DEI LAVORATORI, a tutti i livelli. Una continua presa per i fondelli da parte di istituzioni locali e non. Tutti sordi alle esigenze dei problemi reali di chi produce ricchezza: i lavoratori. Gli stessi governanti, locali e non, supini alle richieste di imprenditori e padroni vari”.

“I diritti non si chiedono, si rivendicano. Con la lotta! – aggiunge Balzamo, che rivolge un appello agli stagionali  –
Cara/o amica/o lavoratrice/ore, Non sperare che sia sempre qualche tuo compagno di lotta a risolvere i tuoi problemi. Fai anche tu la tua parte. SOLO LA LOTTA PAGA. 8 LUGLIO A ROMA, A MONTECITORIO. NON MOLLIAMO, mai”.

“Caro Matera, De Luca e cari amministratori locali presenti in piazza con noi ad Amalfi… alle prossime elezioni ognuno di noi saprà cosa fare”, chiosa sui social il rappresentante dell’Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali. Si prevede quindi un’altra manifestazione dei lavoratori stagionali del turismo, che dopo essere scesi in piazza da Sorrento ad Amalfi prima, e poi a Napoli, intendono portare le proprie istanze sotto la sede del Parlamento.

Commenti

Translate »