Furore, varato il piano spiagge libere: Marina di Praia torna accessibile. Ecco le disposizioni

Tornano ad essere fruibili anche le spiagge libere a Furore, in particolare quella di Marina di Praia. Nel Paese del Fiordo, il Comune ha infatti varato il piano di utilizzo delle spiagge libere, secondo le prescrizioni del Protocollo di sicurezza anti-Covid.

“Si informa che è stato redatto ed approvato il Piano per l’utilizzo delle spiagge libere del Comune di Furore – si legge dalla pagina Facebook dell’Ente – Si richiamano i fruitori delle spiagge libere al rigoroso rispetto ed osservanza dello stesso e di tutte le normative di sicurezza e di prevenzione anti diffusione SARS – Cov 2 vigenti, facilmente consultabili anche sul sito istituzionale del Comune. Si confida nella massima collaborazione”.

L’amministrazione a guida Giovanni Milo, nel piano prevede la predisposizione di percorsi contingentati e indicati con apposita segnaletica. Sia a Marina di Praia, che in parte della spiaggia del Fiordo, le persone dovranno tenere il distanziamento interpersonale di un metro, mentre dovranno osservare la distanza minima di 1,5 mt tra le attrezzature in spiaggia (lettini, sdraio, ecc.) e di almeno 3,2 mt da ogni palo di ombrellone. Non ci sarà però alcun sistema di prenotazione, mentre personale del comune o esercenti di attività di noleggio si occuperanno di pulizia e sanificazione.

Un’altra buona notizia per la comunità furorese, che ha più di un motivo da festeggiare, domani infatti riaprirà finalmente dopo tre anni il Fiordo, uno dei luoghi simbolo della Costa d’Amalfi.

Commenti

Translate »