Furore, riceviamo e pubblichiamo. “Impedito accesso agli uffici comunali ad un consigliere comunale: è il caso di dire la verità”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera indirizzata al Direttore di Positanonews, Michele Cinque, firmata da Gaetano Cavaliere. La missiva riguarda la notizia riportata il 2 luglio dalla nostra testata, in cui la consigliera di minoranza Antonella Marchese si vede negato l’ingresso agli uffici comunali. Per dovere di cronaca, riportiamo integralmente la nota ricevuta:

A proposito di democrazia e di onestà – Impedito l’accesso agli uffici ad un Consigliere Comunale – E’ il caso di dire la verità.

Caro Direttore,

a proposito di democrazia e diritto delle minoranze consiliari: il fatto risale a qualche giorno fa. A Furore è stato impedito ad un consigliere comunale di minoranza di accedere al Comune, la colpa è stata addossata ingiustamente agli amministratori che non ne hanno e su questo la invito a verificare se non mi crede.

L’onestà intellettuale e la correttezza dovrebbero imporre al consigliere comunale in questione di dire la verità e cioè che l’accesso le è stato impedito dal segretario comunale, ad insaputa degli amministratori. Tanto è vero che appena ne sono venuti a conoscenza, hanno invitato il funzionario in questione a chiamare il consigliere e consentirgli di accedere al Comune.

Lo so, l’occasione era troppo ghiotta per sparlare degli amministratori, ma un po’ di onestà e correttezza, ogni tanto, farebbe bene a tutti, anche ai consiglieri di minoranza.

Anche in politica, ogni tanto, sarebbe il caso di dire la verità, se ne guadagnerebbe in credibilità e questo dovrebbe valere per tutti.

Confido nella sua provata professionalità e sono sicuro che pubblicherà questa notizia.

Grazie e distinti saluti.

Gaetano Cavaliere

Commenti

Translate »