Coronavirus come un uragano negli USA: 53 mila contagi e coprifuoco a Miami

Coprifuoco a Miami dalle 22:00 alle 6:00 imposto dal sindaco Carlos Gimenez che annuncia anche il dietrofront sulla riapertura dei locali

Sto prendendo ulteriori misure per controllare la diffusione del COVID-19, imponendo il coprifuoco notturno dalle 22 alle 6 fino a nuovo avviso per tutta la contea di Miami-Dade – ha detto il sindaco di Miami Carlos Gimenez.

Gli USA sono nel vivo di una seconda ondata di contagi da covid-19, che sembra non dargli tregua. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono state registrate ben 53.069 infezioni (+87% nelle ultime due settimane), con un totale di 2.735.339 contagi in tutto il Paese. Da qui la decisione del coprifuoco che entrerà in vigore a partire da venerdì sera.

Messaggi e segnali di allarme che arrivano alla vigilia del 4 luglio, giornata di festa nazionale che potrebbe segnare anche un’impennata nei contagi. Una possibilità che le autorità sanitarie scongiurano, chiedendo agli americani di rimanere a casa, senza i tradizionali viaggi e incontri in famiglia per celebrare l’Independence Day.

Commenti

Translate »