Quantcast

Castellammare, arrestato in Calabria poliziotto in possesso di cocaina: si indaga sulla provenienza del carico

Nella giornata di ieri, un poliziotto di Castellammare di Stabia è stato arrestato in Calabria. Fermato dai Carabinieri di Locri è stato trovato in possesso di oltre 7 kg di cocaina. Il 40enne, residente in Sicilia e agente della squadra mobile di Reggio Calabria, è stato intercettato durante un controllo stradale. Lo stabiese, che era in vacanza con la moglie e il figlio, ha manifestato segni di insofferenza ai militari, facendo così scattare la perquisizione sul veicolo che trasportava la famiglia.

Nel vano posteriore è stato trovato un doppio fondo con 7 confezioni plastificate da circa 1 kg ciascuna, che contenevano complessivamente 7,5 kg di sostanza stupefacente. Il poliziotto è stato prontamente arrestato e adesso dovrà rispondere dei reati che gli sono stati attribuiti. Dichiarato in stato di arresto al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato portato in carcere in attesa dell’udienza di convalida davanti al giudice di Locri.

L’obiettivo principale degli organi inquirenti in questo momento è la provenienza del carico, ovvero chi ha consegnato la cocaina e per conto di chi è avvenuta la consegna. Dovrà essere quindi il poliziotto 40enne a fare chiarezza davanti al giudice, con una ricostruzione della vita dell’uomo. Il sindacato SUAP che ha chiesto pene esemplari se ovviamente dovesse risultare colpevole al termine del processo: i recenti scandali dei carabinieri della caserma di Levante a Piacenza, ha alzato l’attenzione dei vertici della Polizia di Stato.

Commenti

Translate »