Quantcast

Calcio. Il Presidente del Junior Domitia: “giocheremo a subbuteo invece che a Futsal”

Più informazioni su

Il Presidente della ASD Junior Domitia ha lamentato il mancato protocollo per le squadre dilettantistiche del Futsal, la cui colpa sarebbe da attribuire al Presidente Carlo Sibilia. Ecco le parole di Luigi Lauritano: “Siamo alle barzellette. Dopo la proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre 2020, il governo ha dettato le linee del nuovo Dpcm dopo quello firmato dal premier Giuseppe Conte il 14 luglio scorso. All’interno del documento si ribadisce l’obbligatorietà della mascherina al chiuso, così come il rispetto del distanziamento sociale di almeno un metro e il divieto di assembramenti. Quindi giocheremo a subbuteo invece che a Futsal. Rispetto a quanto fatto fino ad oggi, nessuna novità per quel che riguarda la mascherina: sarà obbligatorio indossarla nei locali pubblici (il palazzetto è un luogo pubblico) e in tutti i luoghi chiusi (il palazzetto è un luogo chiuso) in cui non è possibile garantire il distanziamento. Come deciso il 14 luglio scorso, quindi, si deve mettere la mascherina per entrare nei luoghi pubblici idem nelle palestre (prima e dopo l’allenamento). Il Presidente Sibilia ha dichiarato con colpevole ritardo, che non è sicuro far ripartire la stagione se i protocolli non cambiano. Colpevole ritardo perché questo tipo di dichiarazione l’avrebbe, non solo dovuto farla prima delle iscrizioni, ma adoperarsi con il Ministro della Salute in tempi diversi. La A.S.D. Junior Domitia, si è iscritta regolarmente al Campionato di Serie B, senza accampare scuse di protocolli o quant’altro. Noi ci siamo, speriamo che altri facciano il lavoro per i quali sono deputati”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »