Bonus vacanze, la costa d’Amalfi si oppone: “Serve liquidità”

E’ risultato finora un flop il bonus vacanze, introdotto con il Decreto Rilancio 2020 (con uno stanziamento di 2,4 miliardi di euro) per risollevare quanto prima il settore turismo, messo a dura prova dopo l’emergenza Coronavirus. Molte strutture ricettive, tra alberghi, B&B, agriturismo e villaggi non lo accettano. La Campania, ad esempio, ha preso – come scrive il quotidiano “Le Cronache” – 62 adesioni su 1425 strutture attive. Soprattutto in Costiera Amalfitana il bonus vacanze viene rifiutato, perché gli albergatori hanno bisogno di liquidità. Il provvedimento del Governo, inosmma, non sfonda: troppo complicato e poche certezze.

Commenti

Translate »