Quantcast

Vietri sul Mare, ascensore fermo e inquinamento: i vietresi chiedono controlli

Una strada completamente invasa da erbacce, divenute piante di alto fusto, cartacce ed anche “ricordi” amorosi di qualche coppietta che, nella notte, trova la sua alcova nella strada poco illuminata e poco frequentata. Ce lo racconta Antonio Di Giovanni per La Città di Salerno.

Come se non bastasse, l’ascensore inaugurato nel maggio del 2019 secondo voci ufficiose dovrebbe “ripartire” verso la metà di giugno, poiché sembra che dal ministero siano arrivati i permessi per il funzionamento. Con l’avvicinarsi dell’estate e soprattutto, come sperano in molti, l’arrivo dei turisti potrebbe sbloccare la manutenzione a Vietri. Anche le piante che abbelliscono le aiuole di fronte all’ascensore sono “sfregiate” per la rottura di alcune mattonelle. Il parcheggio della stazione è teatro di “imprese” da parte di incivili, i quali lasciano bottiglie di birra, cartoni per le pizze in bella mostra.

La soluzione più facile è affidarsi alla tecnologia. Ma a quanto pare anche questa decisione è stata solo promessa ma non adottata dai politici. Molti vietresi chiedono l’installazione di un sistema di videosorveglianza, come avviene nei centri turistici italiani più importanti. Insieme al decoro per le bellezze di Vietri, verrebbe garantita la punizione di chi fa scempio degli spazi pubblici. Si spera che con l’arrivo della Fase 3 anche la manutenzione comunale torni a rimboccarsi le maniche.

Commenti

Translate »