Una vittoria dei cittadini e delle perle: Positano, Amalfi e Ravello. Ecco l’ordinanza integrale ora in vigore, ma l’obiettivo è la ZTL. Il dietro le quinte

Oggi “Giornata storica per Positano e la Costiera amalfitana ” come ha detto il sindaco di Positano Michele De Lucia. Ma è stata dura, il dietro le quinte non lo dice nessuno, dietro gli ultimi giorni c’è stato uno scontro durissimo fra una parte della Divina, in particolare 80 imprenditori di Minori e Maiori, che si sono ribellati all’ordinanza che vede l’ANAS ed i Comuni regolamentare la S.S. 163 Amalfitana dopo anni di caos e tragedie dovute a un traffico inaccettabile per un territorio UNESCO , che ha minato oltre alla viabilità, la vivibilità, la sicurezza e la salute dei cittadini , motivi alla base della decisione del TAR.

Dopo il coronavirus covid-19 era rimasta Positano, con Amalfi e Ravello, a continuare la battaglia,  pochi imprenditori, Vito e Carlo Cinque dell’hotel Il San Pietro, e fra i media solo Positanonews, basta scorrere gli articoli, ma è bastato.

Perchè noi abbiamo detto la verità e sopratutto messo in evidenza che era il popolo che voleva la limitazione del traffico . Era falso parlare di “scontro” di interessi, era uno “scontro” fra gli interessi di pochi e la collettività.

Una vittoria in primis dei cittadini e delle associazioni che hanno raccolto 10 mila firme, che hanno sicuramente pesato sulla decisione dei giudici del Tar Campania di Salerno ,presidente Leonardo Pasanisi, relatore nella Camera di Consiglio Raffaele Esposito

Il popolo era stanco, non si trattava di fare uno scontro fra due modelli di turismo, si trattava davvero di sopravvivenza. Ma le associazioni e i cittadini hanno chiesto di più, l’ordinanza del Prefetto parte da un tavolo dove comunque sono state ascoltate le ragioni degli altri, le associazioni volevano limitazioni più drastiche dei  grandi bus e la ZTL , la proposta che era partita dal sindaco di Amalfi Daniele Milano .

Sul fronte in questi giorni hanno combattuto sopratutto Positano, Amalfi e Ravello .  Per Amalfi, Atrani e Conca l’avvocato Oreste Agosto, avvocato anche di Italia Nostra, Carla Lauretano per il Comune di Positano, Franco Massimo Lanocita per il Comune di Praiano e gli imprenditori di Positano, il Codacons con gli avvocati Matteo Marchetti e Laura Clarizia .

Ecco l’ordinanza integrale  ora in vigore, ma l’obiettivo è la ZTL.

Ordinanza-di-regolamentazione-del-traffico-su-S.S.-163-Amalfitana

 

Commenti

Translate »