Quantcast

Truffe assicurazioni in Costiera Amalfitana: medico assolto

È stato assolto con formula piena il medico Alfonso Baio, urologo nocerino. La sentenza è stata emessa ieri dai giudici della quinta sezione penale del Tribunale di Napoli, lo scrive Angela Trocini su Il Mattino. La vicenda riguardava l’ipotesi di una serie di truffe assicurative per falsi incidenti in Costiera amalfitana che la procura di Salerno aveva ipotizzato a carico del medico (difeso dagli avvocati Michele Tedesco, Vincenzo Bonelli e Giovanni Mauri) insieme ad altri coindagati.

Il dottor Baio era accusato di essere il promotore di un’associazione per delinquere finalizzata alla frode a danno di compagnie assicurative: in particolare, secondo la ricostruzione della magistratura, in qualità di Ctu designato dal giudice di pace di Amalfi redigeva falsi pareri tecnici nei procedimenti civili di risarcimento danni per falsi sinistri stradali. Accuse che portarono il medico agli arresti domiciliari per due mesi (da maggio a luglio 2014) poi sostituiti con l’obbligo di dimora fino a novembre 2014: in realtà dalla documentazione esibita dalla difesa, dai testi escussi durante il processo e dall’analisi del consulente tecnico, è emersa la correttezza del dottor Baio nelle sue funzioni di Ctu. «È finito un incubo durato sei anni, ho riconquistato la mia dignità», ha esclamato il dottor Baio alla lettura del verdetto assolutorio.

Commenti

Translate »