Sport. Il Comitato tecnico-scientifico ha detto no! Lo sport di contatto non riparte

Il Comitato tecnico-scientifico ha detto no! Lo sport di contatto non riparte: questo è quanto stabilito dopo che nella giornata di ieri il Ministro dello Sport Spadafora aveva dato l’ok per far ripartire tutto già da oggi ma, a sorpresa il calcetto e in parte piscine, palestre e circoli sportivi in cui si fa attività di contatto resteranno ancora fermi fino a data da destinarsi. “In considerazione dell’attuale situazione epidemiologica nazionale – si legge nel parere del Cts – con il persistente rischio di ripresa della trasmissione virale in cluster determinati da aggregazioni certe come negli sport da contatto”, devono essere rispettate “le prescrizioni relative al distanziamento fisico e alla protezione individuale”. Ovviamente la replica di Spadafora non ha tardato ad arrivare: “Non sono d’accordo con il parere del Cts, confermo il mio parere positivo e resto in attesa di quello del ministro Speranza. Riprendere le attività dei centri sportivi, con le garanzie assicurate dal documento delle Regioni su sanificazione e mantenimento dei dati per i giorni necessari, aumenterebbe – io credo – la sicurezza per tutti”, ha aggiunto Spadafora. “Sono riprese praticamente tutte le attività, i gruppi di amici si vedono e passano ore insieme, mangiando allo stesso tavolo ma soprattutto abbiamo visto in ogni parte d’Italia persone giocare ad ogni tipo di sport nei parchi o sulle spiagge”.

Commenti

Translate »