Quantcast

Ravello, affidamento Auditorium Niemeyer. La minoranza: “Provvedimenti carenti e frettolosi”

Ravello. Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo di minoranza Insieme per Ravello, circa la gestione dell’Auditorium Oscar Niemeyer. Di seguito la lettera.

E così la montagna ha partorito il topolino!

L’Amministrazione Rinascita ravellese, a meno di un anno dalla scadenza del proprio mandato elettorale, concede in comodato l’Auditorium Oscar Niemeyer alla Fondazione Ravello. La vicenda Auditorium tiene banco a Ravello oramai da 15 anni, con alterne vicende, ripensamenti, cambi di rotta ma soprattutto aspri scontri e forti litigi, che ne hanno dapprima tardato la realizzazione e poi il decollo dell’operatività. Esprimeremo il nostro giudizio politico sui frettolosi e carenti provvedimenti adottati, in consiglio comunale, sede deputata, ad oggi completamente ignorata e non rispettata. In quella sede potremo dibattere ed approfondire l’argomento conoscendo -ci auguriamo – il ruolo che il Comune di Ravello avrà all’interno della Fondazione a seguito dell’approvazione delle modifiche statutarie, fortemente invocate da sempre per assicurare al Comune di Ravello “centralità”.

Nell’immediato, all’indomani della comunicazione di avvenuta affissione all’albo comunale della delibera di giunta comunale che ha approvato la cessione in comodato dell’auditorium per 5 anni, censuriamo ancora una volta la condotta del Sindaco Salvatore Di Martino che nel consiglio comunale del 15 giugno che – pur sollecitato nel corso della discussione sulle modifiche al regolamento per le nomine in Fondazione Ravello- non ha informato il massimo consesso cittadino su quanto stava avvenendo in Fondazione Ravello a riguardo delle modifiche statutarie, né sulla firma del comodato avvenuta ben 5 giorni prima.

Un tale atteggiamento ci lascia perplessi, e non si sa se attribuirlo all’inadeguatezza del Sindaco e al poco rispetto che – con atteggiamenti provocatori e atti – dimostra per il ruolo istituzionale dei consiglieri comunali, oppure al tentativo di nascondere le tante contraddizioni del suo percorso politico che lo ha indotto ad operare una scelta con tanti punti oscuri e notevoli criticità a danno della collettività ravellese.

 

Commenti

Translate »