Maiori, il sindaco Capone replica alle minoranze sul caso tamponi: “Speculazione politica”

A Maiori il sindaco Antonio Capone replica all’interrogazione presentata dalle minoranze, in cui chiedono lumi su una questione sanitaria che riguarderebbe un assessore. La risposta arriva in serata, attraverso la pagina Facebook del primo cittadino, che commenta così la vicenda:

Trovo vergognosa la speculazione che l’opposizione sta facendo su una faccenda sanitaria e su una situazione così delicata, rispetto ad un assessore che fa parte della mia giunta.
Una rappresentante dei cittadini, esposta in prima linea durante l’emergenza Covid-19 e in strada al mio fianco per la salvaguardia della popolazione.

Legittimamente ho richiesto di allargare lo screening con tamponi verso alcuni cittadini che potevano risultare contagiati.
La speculazione politica non è accettabile in questi casi, non è tollerabile su argomenti così importanti per la città di Maiori.

Le vicende vissute, così straordinarie, io ritengo siano state gestite al meglio dalla mia giunta comunale, con i massimi sacrifici nei confronti in primis dei nostri familiari, che ci hanno supportato al massimo pur temendo in ogni istante per la nostra salute.

In circostanze così spaventose, dove la salute di tutti i miei concittadini è stata la mia priorità, non ho pensato a schieramenti o divisioni di ruolo: ho richiesto di far effettuare i tamponi anche ai consiglieri di minoranza per accertarmi delle condizioni di tutti, indistintamente, non avendo avuto molti contatti durante l’emergenza, e sono stato felice di vedere tutti risultati negativi.

E pensavo che le mie priorità durante la pandemia, fossero condivise da persone che dicono di avere a cuore Maiori e i maioresi.
Non entrerò in dettagli privati del caso ma ribadisco che sono davvero amerggiato da quanto accaduto.

Commenti

Translate »