Quantcast

Sta per uscire “La Comodità” di Mario Biglietto: un libro autobiografico per sconfiggere la Leucemia linfoblastica acuta

La “La Comodità” è la prima fatica editoriale di Mario Biglietto, un libro duro e poetico (e anche un po’ sarcastico) nel quale il nostro autore racconta in prima persona le infinite peripezie che ha dovuto affrontare nel corso della sua battaglia contro una terribile malattia: la Leucemia linfoblastica acuta Philadelphia positiva.

La storia si ambienta nel 2012-2013 tra Napoli, Avellino, San Giovanni Rotondo e Pescara, e va dal primo ricovero sino alla tanto agognata guarigione, ma nonostante che il libro tratti di un argomento così delicato come la malattia, talvolta, essa sembra assumere – paradossalmente e forse necessariamente – il mero ruolo di espediente narrativo.

Sì, perché “La Comodità” di Mario Biglietto è – per dirla alla inglese – “stranger than finction”, ovvero “Vero come la finzione”. Così come la vita del suo stesso autore: Mario nasce a Napoli quasi cinquant’anni fa e si trasferisce subito a Pomigliano d’Arco. Un uomo colto, papà single amorevole, fotografo di talento, cultore musicale e persino pescatore subacqueo. Ma è SOLO la malattia che lo fa diventare scrittore, come se fosse destino che essa dovesse essere il suo medium per l’illuminazione interiore. Un po’ come dei nuovi occhiali che gli rivoluzionano la visione del suo mondo, così come ci racconta lo stesso autore:

«Riuscire a comprendere che sia un bene qualcosa che mi entra nel braccio e arriva fin quasi al cuore, con un tubicino per creare un accesso facile ai miei vasi principali, e non solo: riuscire a considerare questa cosa una comodità, mi ha cambiato la visione del mondo, mi ha aperto una prospettiva totalmente nuova e dolorosa. E in questo momento, almeno per me, la novità assorbe il dolore. L’acronimo è PICC (Periferally Inserted Central Catheter) ma la definizione corretta non mi riguarda, per me sarà sempre e solo la comodità.»

Ma tutto ciò non ricorda forse un pochino “La montagna incantata” di Thomas Mann? Va bene, forse avrò esagerato e Mario Biglietto non è (almeno per il momento) allo stesso livello del celebre scrittore lubecchese, ma voglio consigliarvi ugualmente “La Comodità”, anche perché, oltre ad essere un bel libro, è anche pubblicato da una coraggiosa casa editrice, la CrowdBooks, che si occupa proprio di scoprire e pubblicare lavori originali senza seguire le logiche di mercato.

Se volete saperne di più e per acquistarlo in prevendita:
https://crowdbooks.com/it/la-comodita

Ivan Guidone

Commenti

Translate »