Sorrento, multe per occupazione abusiva di suolo pubblico non pagate: il Comune si attiva

Il Comune di Sorrento ha inviato una decina di ingiunzioni di pagamento indirizzate a diversi esercizi commerciali del Corso Italia, i quali erano stati sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico. Si tratta di infrazioni relative all’anno 2015. Praticamente in tutte le ingiunzioni, si legge come motivazione: “occupava suolo pubblico in assenza di concessione permanente in quanto mai rilasciata”.

Si legge: “Rilevato che sono scaduti inutilmente i termini previsti per il pagamento in misura ridotta;
Ritenuto che dagli atti risulta provata la fondatezza dell’accertamento e che il caso in esame non rientra in alcuna ipotesi di esclusione della responsabilità di cui all’art. 4 della Legge 24-11-1981 n.689. Tenuto presenti, ai fini della determinazione della sanzione, le circostanze e le modalità dell’infrazione, nonché gli elementi di cui all’art. 11 della Legge 24-11-1981, n. 689 e che, in relazione alla fattispecie di violazione accertata, è prevista la comminazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di
€ 75,00 ad un massimo di € 500,00”.

Le multe, nella fattispecie, si aggirano tutte intorno ai 150 euro circa, che con i diritti di notifica salgono a circa 180 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »