Sorrento, housing sociale Atigliana: il Consiglio di Stato boccia il ricorso del Comune

I giudici amministrativi fermano definitivamente il progetto approvato dal Comune per 48 appartamenti di housing sociale

Housing sociale al posto dell’agrumeto e di alberi di ulivo: il Consiglio di Stato boccia il ricorso dei costruttori e del Comune, ecco tutta la vicenda riportata da Dario Sautto per Il Mattino.

Al posto dei limoni di Sorrento per il Comune si potevano costruire tre palazzi residenziali, ma arriva ancora uno stop dai giudici. La nuova edilizia era prevista nel cuore della Penisola Sorrentina, in un quartiere praticamente «gemello» di quello di Sant’Agnello finito sotto sequestro dallo scorso febbraio perché secondo l’accusa costruito in violazione del Piano urbanistico territoriale della Penisola Sorrentina. Stavolta, ad essere bocciato è il progetto di housing sociale in località Atigliana, con i permessi rilasciati dal Comune di Sorrento.

Il Tar, su ricorso presentato dal proprietario di un terreno confinante assistito dall’avvocato Francesco Saverio Esposito, aveva ritenuto impossibile costruire in quella zona, sottoposta ai vincoli del PUT. Anche le osservazioni presentate dalla Città Metropolitana avevano convinto i giudici amministrativi di primo grado, che avevano bocciato già nel 2018 il progetto di 48 appartamenti in 3 edifici di 4 piani. Il nuovo ricorso presentato dai costruttori la Cooperativa Edilizia Penisola Sorrentina (CEPS) è stato discusso a marzo e vedeva il Comune di Sorrento accanto agli imprenditori, decisi a sostituire un frutteto «non curato» con una colata di cemento. Questo in virtù dei permessi a costruire rilasciati dallo stesso ente sorrentino con l’equiparazione «tecnica» tra edilizia sociale e pubblica per la sosituzione di vani malsani o sovraffollati, da realizzare in zona C del PUC, dove invece sono previsti solo interventi di natura economica e popolare. Nella sentenza emessa ieri dal quarta sezione del Consiglio di Stato, i giudici hanno respinto il ricorso di cooperativa e Comune, accogliendo la tesi del proprietario di un terreno sostenuto dalla stessa Città Metropolitana.

Commenti

Translate »