Positanonews, boom di visite: il direttore Michele Cinque “sul fronte” anche il giorno del suo compleanno!

Positanonews a livelli pazzeschi. Registriamo visite da record per il primo quotidiano online infraprovinciale che nasce a Positano e copre di gran lunga tutta la Costa di Amalfi e Sorrento, ma non solo. I dati parlano chiaro: numeri macinati in maniera impressionante, tra i leader dell’informazione locale nel Sud Italia, con lettori e influenza social sempre in aumento. Una grande crescita che è stata riscontrata anche per quanto riguarda le visite dall’estero: sempre di più, infatti, sono gli italiani e gli stranieri che ci leggono da ogni parte del globo.

Tutto ciò non sarebbe possibile senza un team, ma ancor di più senza un coordinatore. Il direttore Michele Cinque anche oggi, 6 maggio, nel giorno del suo compleanno, si trova sul fronte alla ricerca di news. Tutto ciò a maggior ragione ai tempi del coronavirus, dalle prime ore dell’alba a curare il giornale e documentando l’emergenza sanitaria anche negli ospedali, tra cui il covid hospital di Boscotrecase.

E’ da qui che nasce il nostro senso di gratitudine nei suoi confronti. Persona dinamica, totalmente dedita al lavoro, sempre attiva anche in aiuto del prossimo tramite i suoi canali di informazione. E’ grazie a lui che la redazione ha ogni giorno del materiale nuovo ed esclusivo su cui lavorare per offrire ai lettori la migliore informazione locale possibile. E’ grazie al direttore che Positanonews cresce sempre più ed è promotore di novità, come nel caso del Positanonews Tg, che sta riscuotendo un successo pazzesco ed è stato seguito a ruota da molti altri giornali locali. Ma, soprattutto, è grazie al direttore che emergono le problematiche del territorio attraverso un’informazione chiara, gratuita e libera.

Grazie a una grande squadra. E’ grazie a voi che abbiamo raggiunto questi risultati e posso festeggiare il compleanno”. – dichiara il direttore, perché i leader più in gamba come lui non pronunciano mai la parola io. Non lo fanno perché si sono esercitati a non dire io ma perché, semplicemente, non pensano in termini di io ma di noi, in un’ottica di squadra. E’ questo che crea la fiducia e che fa in modo che si lavori bene.
Buon compleanno direttore!

Commenti

Translate »