Positano, Villa Romana pronta a ripartire: ingressi controllati. Intanto, di nuovo in onda servizio di “Linea Blu”

La Villa Romana di Positano sarà nuovamente aperta al pubblico. Ancora non c’è una data ufficiale, ma manca davvero poco per l’apertura della splendida struttura: gli ingressi, come conferma il sindaco Michele De Lucia, saranno controllati. Dovrebbe essere accessibile cinque persone alla volta, per evitare assembramenti. Intanto, il primo cittadino ha ribadito che Positano è pronta a ripartire, seguendo le direttive governative e regionali.

E’ andato in onda, pochi minuti fa, anche il servizio per “Linea Blu” di Donatella Bianchi, insieme a Francesco Tiboni, archeologo subacqueo.

Ricordiamo che si tratta di una classica Villa “Marittima” dell’epoca romana, molto simile a quelle della vicina Capri e delle numerose sparse lungo la costiera Amalfitana. Questo tipo di costruzione era un vero e proprio status delle famiglie più agiate, solitamente appartententi alla classe senatoria romana. Gli archeologi della Sovraintendenza di Salerno hanno dato quest’anno il via agli scavi, portando alla luce l’antica villa, sepolta dall’eruzione del Vesuvio del ’79, che distrusse anche le vicine Pompei ed Ercolano. Sono emersi affreschi di notevole dimensioni quasi completamente intatti, colori ancora vividi e sgargianti, rilievi, pavimenti in mosaico ed elementi che hanno lasciato facilmente comprendere la divisione interna della villa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »