Kerala ha superato il Covid con sanità pubblica e Shailaja

Più informazioni su

    Qualcuno l’ha già ribattezzata la rockstar del Ministero della salute riferendosi soprattutto alla sua popolarità in tutto lo stato indiano del Kerala, ma la ministra questa fama se l’è guadagnata sul campo affrontando l’emergenza coronavirus in maniera tempestiva potendo dire oggi di aver fermato in tempo l’epidemia. Stiamo parlando di KK Shailaja che alla luce dei dati del popoloso stato indiano, che conta poco più di 500 casi di Covid-19 e quattro morti su una popolazione di 35milioni di abitanti, può dire di aver fatto egregiamente il suo lavoro. La ministra della salute ha avuto la capacità di capire prima di tutti cosa si stava affrontando e, prima ancora che il Paese facesse registrare il primo caso di nuovo coronavirus, aveva già messo in campo tutte le misure di prevenzione consigliate dell’Organizzazione mondiale della sanità per limitare il contagio e cioè test, rintracciamento dei contatti e isolamento.

    Più informazioni su

      Commenti

      L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

      Translate »