Ischia. Si volevano imbarcare con la febbre, scoperto uno positivo al Covid. A Positano un check point per la Costa d’ Amalfi?

Ischia ( Napoli ) . Si volevano imbarcare con la febbre, scoperto uno positivo al Covid. A Positano un check point per la Costa d’ Amalfi?  Non si fa che discutere di questo oggi in Campania, oggi un imprenditore della perla della Costiera amalfitana, di un noto albergo di lusso, che aprirà a breve , ci ha espresso la sua preoccupazione “Positano e anche molti paesi della Costa d’ Amalfi sono stati a contagio zero, il coronavirus Covid-19 ci ha solo sfiorato, e questo per noi è un grande vantaggio anche turistico, dobbiamo ripartire e in sicurezza, dall’estero sanno che qui siamo stati sicuri e covid free, ora dobbiamo ripartire perchè non possiamo stare fermi. Perchè non fare un check point alla Garitta all’ingresso?”

E’ una proposta da prendere in considerazione, forse, anche se riteniamo di difficile attuazione. Però in ogni caso qui tutte le attività sono sane e sicure e anche il ritardo nella ripartenza è dovuto al voler mettere tutto in sicurezza. Ma che è successo ? Si tratta di un ragazzo che era in procinto di imbarcarsi per Ischia dove, insieme ad alcuni amici, aveva affittato una casa per trascorrere qualche giornata di relax, ma purtroppo è stato trovato positivo al Coronavirus e ricoverato in ospedale. È accaduto ieri – ma la notizia è stata resa nota soltanto adesso – al porto di Pozzuoli, nella provincia di Napoli. L’uomo, di giovane età, che avrebbe dovuto prendere il traghetto delle 18.30 per Ischia, durante i controlli agli imbarchi per le isole disposti in materia di normative anti-Covid, è stato sottoposto alla misurazione della temperatura: la sua e quella di un’altra persona, appartenente alla sua stessa comitiva, è risultata superiore ai 37,5 gradi. Come da legge, entrambi sono stati sottoposti a tampone e, quello dell’uomo, è sfortunatamente risultato positivo: per lui è stato disposto l’immediato ricovero; un’ambulanza a contenimento biologico lo ha prelevato dal porto e lo ha trasportato all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove è tenuto sotto osservazione.

Proprio da Pozzuoli, ieri, era arrivata una buona notizia, come aveva comunicato il sindaco Vincenzo Figliolia alla cittadinanza su Facebook: ben 11 persone sono guarite in 24 ore. “Mi è stato comunicato dall’Asl che UNDICI nostri concittadini sono guariti definitivamente! Una bella notizia: a loro gli auguri di noi tutti per un ritorno sereno alle proprie vite. Rispettiamo le regole, tutti. L’emergenza c’è ancora e noi dobbiamo essere bravi a non far diffondere il virus, a non allargare la macchia dei contagi” aveva scritto il primo cittadino puteolano sul social network, dando la buona notizia ma al tempo stesso invitando tutti a rispettare le regole ”

In ogni caso in Campania i contagi sono proprio ridotti al minimo, anche a Sorrento e in Penisola sorrentina si è Covid free ora, dunque il comprensorio amalfitano sorrentino è sano e sicuro e tale deve rimanere.

Comunque la positività ai test sierologici del giovane potrebbe non essere confermata dai tamponi, vi aggiorneremo.

Foto d’archivio non attinente alla notizia , rappresenta i controlli tipo ad un porto.

Commenti

Translate »