Furore. L’intervento di Antonella Marchese in risposta al sindaco: “Ci vuole più coraggio a mentire di fronte all’evidenza che a dire la verità!”

Furore ( Salerno ) . L’intervento di Antonella Marchese capogruppo di opposizione nella cittadina della Costa d’ Amalfi in risposta al sindaco Milo :

“Ci vuole più coraggio a mentire di fronte all’evidenza che a dire la verità!”

Mai nella mia vita una persona mi ha attaccato il telefono in faccia.
C’è sempre una prima volta.

Cantastorie e narratore di frottole: a me?

IO sono una persona serissima, leale e genuina,pronta ad affrontare tutto e tutti!

IO esprimo giudizi politici;ho detto mille volte che non è concesso scendere sul personale. Non accetto questo linguaggio infamante.

Costituisce altresì un reato non rispondere alle interrogazioni dei consiglieri comunali (più precisamente “omissione di atto di ufficio”).

Ciò premesso,PROCEDIAMO CON ORDINE:

1.La segnalazione di un lampione guasto è stata fatta prima dello scoppio dell’emergenza, precisamente il 14 febbraio scorso.

2.Le sanificazioni del plesso scolastico e della casa comunale corrispondono all’esecuzione dell’ordinanza del Governatore De Luca!
Si millanta una cosa dovuta.

“Si è provveduto alla sanificazione AD OPERA DELL’ASL”: o è contorto l’italiano o si ha nientemeno potere sull’Asl, la stessa Asl che avrebbe ritardato a mettere al corrente il Primo Cittadino del caso di covid-19 verificatosi a Furore.

3.”Non abbiamo messo la testa fuori”.
Risulta a chi afferma questo che vigeva l’obbligo di restare a casa in una situazione del genere?Eppure di incontri il gruppo di maggioranza, nella casa comunale ne ha fatti quasi quotidianamente..

Il gruppo Furore nelle tue mani ha mandato due pec, il 17 marzo e il 31 marzo, chiedendo attività NORMALISSIME E NECESSARIE. Definire sanificazione quella che è stata fatta è,questo sì,FANTASIOSO.
Le risorse dovevano essere trovate.
E poi, la collaborazione dei consiglieri di minoranza fa piacere o no? Si può capire?

Nel frattempo attendiamo ancora delle risposte!

I consiglieri di minoranza non vedono l’ora di ritornare a frequentare la Casa Comunale.
Sarebbero le SS.LL così gentili da lasciarci aperta la Sala Consiliare Rossellini?

4.Una volta era un altro che prediligeva la politica fuori dal palazzo.
I consiglieri del gruppo FURORE NELLE TUE MANI rinunciamo ad un tipo di opposizione “caustica” e da bar; purtuttavia non transigono sugli interessi dei Furoresi.
Si rassegnino.

Non sono solita, io, vantarmi di quello che faccio. Preferisco piuttosto impegnarmi, fare il mio dovere. Nessuno può impedirmelo, ed eventualmente saranno gli altri a riconoscermi il ben fatto.

Visto che vengo accusata (da chi non ha mai fatto nulla) di non aver fatto alcunché, faccio presente alle SS.LL che i consiglieri di minoranza hanno promosso la Spesa Solidale, hanno fatto recapitare per tutto il periodo dell’emergenza le autocertificazioni e i modelli per le istanze dei bonus spesa,la cui assegnazione è stata quantomeno discutibile;
nessun cittadino ha saputo che al Comune fosse stata installata una postazione informatica( FANTASIOSA PER DAVVERO); E ancora, i consiglieri di minoranza si sono tenuti sempre informati e hanno contribuito ad informare gli altri quanto più possibile, consci dei costanti aggiornamenti normativi e di quanto sia fondamentale l’informazione in questo momento.

Niente di straordinario certamente. Si fa quello che si può. Ma sicuramente non ce ne stiamo con le mani in mano.

E visto che stiamo in tema: pubblicare pedissequamente le ordinanze e i decreti, senza degnarsi di spiegarne i contenuti, me la definite informazione?? ANCHE QUESTO È FANTASIOSO.

5.Tanto per dirne un’altra:abbiamo battuto un altro record: siamo stati forse l’unico Comune (d’Europa) che non si è preoccupato di acquistare le mascherine per i cittadini. Ci hanno pensato sempre gli altri … come la signora Giuseppina Irace, che ne ha prodotte a iosa e bene.

6. Sulle strade sporche ho già fatto sapere che mi compiaccio che dopo le nostre doglianze si è corso ai ripari.
La conferma che protestare serve!

7.SULLO STUDIO PEDIATRICO:
ADESSO LA SCUOLA È CHIUSA. RISCHI NON CE NE SONO.
DOPODICHE’, SE SI PENSA CHE IL LOCALE DELL’EDIFICIO VINCENZO FLORIO, DOPO 15 ANNI, IMPROVVISAMENTE, NON SIA PIÙ IDONEO, SI TROVI UN ALTRO LUOGO. MA PRESTO!
Magari anche per le visite cardiologiche che il prof. Vincenzo Santinelli, il novellino Furorese, gratuitamente rendeva alla collettività.
Da tempi non sospetti abbiamo suggerito l’ex asilo, ambiente di proprietà del comune di Furore assolutamente sprecato.

NON CREDO SIA UN CONCETTO DIFFICILE DA CONPRENDERE. NON CREDO SIA IO AD AVERE LE IDEE CONFUSE.
In conclusione: LA SCELTA DI AVER CHIUSO L’AMBULATORIO, COME LA VIA CARLO SOLMI, È PIENAMENTE DELL’AMMINISTRAZIONE MILO. È UN DISAGIO CHE HA PROVOCATO QUESTA AMMINISTRAZIONE!

8.E ancora: mi unisco ai ringraziamenti ai Carabinieri di Amalfi: NON AVERE AVUTO UN VIGILE PER QUASI UN ANNO (ergo controlli) nel pieno dell’emergenza mi ha allarmato parecchio. E Anche questo è un risultato politico da cui, quale consigliere di minoranza, prendo le distanze.

9. Sul Fiordo non tollero insinuazioni. Se c’è qualcuno che nell’amministrazione precedente si è spesa per la sua riapertura sono io.
Mi venga detto,piuttosto, cosa si è ricavato dalla visita in Parlamento di un anno fa?
Se verrà riaperto sarà solo grazie alla determinazione di un privato, come ho detto nelle mie passate rimostranze.

Il bene di Furore e dei suoi cittadini sono state sempre la mia priorità e quella mio gruppo!!!

Commenti

Translate »