Furore. La consigliera Vittoria Criscuolo “Chiedere quando sarà riaperto l’ambulatorio di pediatria è da sciacalli?”

Furore, Costiera amalfitana. Un intervento della consigliera comunale di opposizione Vittoria Criscuolo dopo gli interventi di ieri del sindaco Milo
“Una minoranza di un paese può fare due cose: scrivere proposte (che vengono sempre respinte) e criticare quello che non va bene (in questo caso veniamo chiamati sciacalli). Mi hanno sempre fatto orrore le discussioni/litigate infinite sui social ed infatti NON VI HO MAI PARTECIPATO. Ma dopo tutte le cose non vere lette ieri, devo rispondere e chiarire, a partire dallo studio pediatrico. A marzo inizia la pandemia mondiale e la dottoressa Milena Torino, stabilisce nuove e giustissime regole di accesso all’ambulatorio di Furore: solo visite urgenti e su prenotazione, bambini accompagnati da un unico genitore, bilanci di salute temporaneamente sospesi. Nonostante questo protocollo di sicurezza attivato, l’amministrazione chiude lo studio pediatrico. Passa il mese di marzo…. Passa il mese di aprile…. Passa il mese di maggio… Nel frattempo la dottoressa continua a fare le visite nello studio di Positano, dove il Comune non ha di certo chiuso l’ambulatorio pediatrico. Telefono alla pediatra per sapere quando riprenderà le visite a Furore, mi risponde che non è più il caso di continuare ad usare l’attuale ambulatorio perché troppo vicino alla Scuola. Va bene. Telefono ad Antonella Marchese e Domenico Ferraioli, decidiamo di proporre l’ex asilo come nuovo studio di pediatria, che è anche molto più spazioso. Ieri su Positanonews il sindaco ci risponde che la nostra proposta è inammissibile, ma senza spiegare i motivi.
1) Perché l’ex asilo non va bene?
2) QUANDO e DOVE sarà riaperto l’ambulatorio di pediatria a Furore?
Chiedo scusa se dopo tre mesi ne abbiamo chiesto notizia e chiedo scusa di tutte queste stupide domande, sono proprio una sciacalla!!”

Commenti

Translate »