CASTELLAMMARE: L’OPPOSIZIONE CONTRO IL SINDACO CIMMINO

CASTELLAMMARE DI STABIA
?Introdurre la tassa di soggiorno ora è pura follia.?
Oggi incredibilmente la maggioranza consiliare di Cimmino, ha scelto di decidere da sola e procedere con l’introduzione della tassa di soggiorno nella nostra città.
Con la crisi del turismo, causata dalla pandemia, questa scelta rischia di mettere in ginocchio le aziende dell’accoglienza stabiesi. È una decisione inconcepibile. Avevamo proposto di procedere con la redazione di un regolamento, concordato con Ascom, assoalbergatori, federalberghi e Astar, attraverso un confronto di costruzione. Per poi introdurre la tassa, nel momento in cui la crisi fosse passata definitivamente. Non si capisce il motivo, ma ieri c’è stata una accelerazione in commissione bilancio, decidendo di comunicare alle associazioni di categoria, la volontà della amministrazione di andare avanti da sola, approvando il regolamento varato dalla giunta. Voteremo contro questa decisione, sia in commissione che in aula. Perché si tratta di una scelta che danneggia le imprese alberghiere e la città, in questa fase difficile.
Castellammare di Stabia li 22.05.2020
Andrea Di Martino Italia Viva – Stabia L@b
Eutalia Esposito – Partito della Città
Giovanni Nastelli – Uniti per Stabia
Tonino Scala – Leu
Francesco Nappi – Movimento 5 Stelle
Francesco Iovino – Partito Democratico.
L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, nuvola, oceano, cielo, spazio all'aperto e natura

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »