Capri, Silvio Staiano: “Stato ci ha terrorizzato: usciamo dalle tane e andiamo tutti a lavorare!”

Un duro sfogo quello del CEO di Capri Watch, l’imprenditore Silvio Staiano. Quest’ultimo non di rado ha manifestato la propria opinione in merito a questa emergenza tramite il proprio profilo Facebook. Poco fa, ha voluto lanciare un chiaro messaggio:

“Onere dello Stato doveva essere educarci a convivere col virus ed indicarci come – si legge –

E’ stato un gravissimo errore “rinchiuderci” tra 4 mura e terrorizzarci sistematicamente con Conferenze e minacce istituzionali: oggi le persone hanno paura anche della loro ombra. VERGOGNA!

Negli altri Paesi, quelli civili, dal primo momento han costruito un nuovo metodo di convivenza e di protezione dal virus.

A questo punto, prima che sia troppo tardi, tutti uniti suppliamo noi stessi alle tremende “lacune ed idiozie di Stato” e ripartiamo più forti di prima, rispettando le distanze e osservando le regole di protezione, riattiviamo tutte le attività al più presto prima che lo Stato FALLISCA!

Se attendiamo le misure o gli aiuti che certamente non arriveranno moriremo tutti, DI FAME! Privilegiati di Stato compresi!

Tutti hanno diritto di lavorare. Il lavoro da il sostegno economico ma conferisce anche dignità e autostima alle persone.

Basta! Usciamo dalle tane: tutti a lavorare! Produciamo anche per chi non meriterebbe affatto di percepire lauti ed immeritati compensi. Salviamo l’Italia da “Idioti di Stato””.

Commenti

Translate »