IL BACILE CON LE ROSE. STASERA! NON DIMENDICARE

Domani, domenica 24 maggio 2020, la Chiesa celebra l’ascensione di Gesù al cielo, una solennità che cade quaranta giorni dopo la Pasqua e che riveste una notevole importanza nella liturgia Cattolica, segnando la fine del soggiorno terreno di Gesù.
Con questa festa, a livello liturgico, si spegne e poi si mette da parte il cero pasquale, a testimonianza della dipartita di Cristo dagli Apostoli e dagli uomini.

La tradizione vuole che la sera della vigilia dell’Ascensione, nella notte tra sabato e domenica, venga lasciato fuori al balcone o sul davanzale della finestra, per tutta la notte, un bacile d’acqua cosparso da petali di rosa e foglie di menta. E’ credenza che Gesù, a mezzanotte, salendo in Cielo alla Gloria del Padre, accompagnato dai suoi angeli, benedicesse quelle acque.

Al mattino, poi, è uso, da parte di tutti i componenti della famiglia, sciacquare il viso, in segno di purificazione, previo segno della croce ed una preghiera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »