Agerola, prosegue lo screening in Costiera: oltre 400 tamponi al centro Polifunzionale

Prosegue l’intervento mirato dello screening di massa in Costiera amalfitana – grazie all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno – in vista della stagione estiva, per riaprire ai turisti in tutta sicurezza. Dopo circa 1700 tamponi effettuati da Positano a Ravello, Maiori e Amalfi, oggi tocca ad Agerola.

Al centro Polifunzionale delle scuole elementari di Bomerano è in corso lo screening ad ampio raggio per la parte di popolazione che ha continuato a lavorare durante il lockdown. Sono oltre 400 i tamponi che saranno effettuati nel corso della giornata a membri delle forze dell’ordine, volontari della Protezione Civile, della Misericordia, consiglieri e dipendenti comunali, operatori ecologici e socio sanitari, commercianti per garantire la massima sicurezza ai cittadini e degli ospiti che sceglieranno Agerola come meta delle loro vacanze.

La fase della riapertura coincide con l’auspicabile ripresa del turismo, divenuto negli ultimi anni il motore principale dell’economia agerolese che non si farà trovare impreparata.

«Si tratta di un’operazione sicurezza di ampio respiro» ha dichiarato il sindaco di Agerola Luca Mascolo «che ci consentirà di conoscere eventuali casi asintomatici e di intervenire in maniera immediata nel caso ce ne fosse bisogno. Agerola vuole presentarsi al meglio ai nastri di partenza di una stagione turistica che, seppure per ovvie ragioni si presenta molto difficile, non è da considerarsi ancora compromessa. Stiamo lavorando ventre a terra per riuscire a proporre, seppure in una versione ridotta alcuni appuntamenti del Festival “Agerola sui Sentieri degli Dei”. Peccato perché quest’anno avevamo preparato qualcosa di veramente straordinario”.

Commenti

Translate »