Viddi na’ crozza supra li cannuni . Da Sorrento a Vico Equense chiedono i nomi dei contagiati, ma basterebbero controlli mirati agli isolati

Da Sorrento a Vico Equense chiedono i nomi dei contagiati, ma basterebbero controlli mirati agli isolati

Questa è la lettera giunta in redazione

Sarebbe opportuno e necessario comunicare i nomi delle persone contagiate. Come fa un comune cittadino a sapere se è stato a contatto con una persona contagiata? Avendo questa informazione potrebbe valutare con maggiore attenzione se ha un semplice raffreddore, una tosse che potrebbe andar via con qualche sciroppo o i prodromi di un’infezione. D’altra parte, noi che ci professiamo CREDENTI potremmo pregare per gli ammalati e le loro famiglie, potremmo capire per chi sta suonando la campana ed accompagnarlo, almeno virtualmente, nel primo tratto del suo ultimo viaggio terreno.
C’è gente che va ai funerali solo per farsi vedere dai parenti della persona defunta, per incassare un gettone di presenza e potrebbe sentirsi sollevato dell’OBBLIGO di andare a riscuoterlo. Queste considerazioni mi hanno riportato alla mente una cantata siciliana che traduco per tutti voi: “Vidi un teschio su di un’alta canna. Incuriosito gliene chiesi il motivo. Mi rispose con immenso dolore: La mia morte non è stata accompagnata dal suono delle campane. Son passati i miei anni ma ignoro dove siano andati ed ora che sono molto vecchio chiamo la morte che mi risponde …”
Spero che non capiti a nessuno di non avere accanto una persona che lo accompagni mentre va oltre e di essere portato via quasi di nascosto. Marinella

Il problema degli ultimi casi più eclatanti in Penisola Sorrentina sembrerebbe legato a isolati che non hanno rispettato la quarantena imposta dalle misure di contenimento del Coronavirus Covid-19 . Ed è su questi controlli che bisogna puntare, inutile mettere posti di blocco ovunque se poi questi non vengono messi in condizione di rispettare la quarantena. I nomi , salvo che siano pubblici o che spontaneamente vogliano darli loro, non possono essere rivelati , dovere dell’informazione che dovrebbero dare i sindaci e i media è circoscrivere l’area del possibile contagio per motivi di salute pubblica ed è quello che stanno facendo, bene o male, tutti i media. I marittimi, nel 99 per cento dei casi rispettosi e ligi alle regole, andavano sistemati come ha fatto Sant’Agnello e Sorrento in alberghi o affittacamere, con tutti i comfort, per questi 14 giorni di quarantena. Molti lo hanno fatto spontaneamente, qualcuno no , ma è una piccola eccezione rispetto a una categoria che merita tutto il nostro rispetto e stima.

Commenti

Translate »