Quantcast

Sorrento. Natale De Gregorio, nominato consigliere del Ministro Amendola: “In Penisola dobbiamo lavorare di più come comunità”

Intervistiamo in esclusiva il sorrentino Natale De Gregorio, Consigliere alla Comunicazione del Ministro per gli Affari Europei Enzo Amendola “Da noi poco lavoro di squadra”

Una nomina importante, in un momento difficile per l’Italia e l’Europa. Come è iniziata la tua avventura da Consigliere alla comunicazione del Ministro Amendola?

Si, siamo in un momento particolare. C’è un’attenzione spasmodica su tutti gli sviluppi politici nazionali ed europei, comunicare diventa un passaggio fondamentale nell’attività di un Ministro. Il lavoro è molto stimolante, soprattutto perchè il Ministro Amendola è una persona preparatissima, equilibrata, un profilo spendibile per cui è un piacere lavorare con lui.

Quali sono le tue mansioni?

Faccio parte di uno staff di persone che curano tutta la filiera della comunicazione del Ministro, a partire dai rapporti con la stampa, alle interviste, fino ad arrivare all’attività social. Io sono specializzato in questo, nella comunicazione sui social network. Il lockdown, per ora, ci costringe a lavorare a distanza. Ma presto tornerò a Roma per seguire da vicino le vicende del Governo, provando a fare quadrare tutto insieme alle altre attività e consulenze.

Buon lavoro allora, spero ci aggiornerai sugli sviluppi. Cosa pensi, invece, della situazione in Penisola Sorrentina? La politica come sta affrontando questa emergenza?

I numeri, per fortuna, non hanno messo sotto stress la struttura sanitaria. Tra i sindaci della Penisola ho visto troppo protagonismo e poco lavoro di squadra. Mi sarebbe piaciuto vederli collaborare per la fase emergenziale, invece mi è sembrata una corsa a chi faceva prendeva prima i provvedimenti. Lo so, non è facile governare in questi momenti, per questo capisco tutto e non mi permetto di giudicare, il lavoro è stato duro. Però spero che ora, nell’organizzare la ripartenza, ragionino da comunità sedendosi tutti allo stesso tavolo. Da questa recessione economica non ci si salva da soli, serve fare sistema e avere una visione a medio lungo termine. Speriamo, io nel mio piccolo proverò a dare il mio contributo di idee e proposte.

Commenti

Translate »