Sorrento 13 positivi . Raffaele Attardi “Aumentano i tamponi, sono specchio della realtà. I marittimi? Ci creano meno problemi di altri cittadini” E il suo no alle mascherine segui la diretta

Più informazioni su

Sorrento. Oggi altri due positivi al Coronavirus Covid-19,  siamo a 13 persone contagiate, un numero che comincia a diventare significativo , rispetto ai 3/4 di ogni altro comune della penisola sorrentina . Sentiamo Raffaele Attardi con la consueta disponibilità , nonostante sia stato anche il suo compleanno, per il quale gli facciamo gli auguri, Raffaele Attardi interviene sulla problematica dei positivi . “Sono uno specchio della realtà, si chiede di far più tamponi , ma questo dipende dalle scelte dell’ASL, che valuta dopo un colloquio con il contagiato, come estendere i tamponi da fare. I marittimi? Ci creano meno problemi di altri cittadini, a parte la responsabilità , molti vivono in isolamento in quarantena lontano dalle famiglie in strutture facilmente controllabili, spesso sono i cittadini , inconsapevolmente, il problema. Dobbiamo esser vicini a chi si trova in questa situazione e alle loro famiglie, ci sono segnali positivi per la Pasqua, ma non abbassiamo la guardia”

Sul suo profilo Attardi ha fatto anche una riflessione sulle mascherine.

 

A proposito del ballo delle mascherine

Io resto contrario all’obbligo dell’uso delle mascherine per tutti indistintamente.

I motivi li ho elencati più volte e ne voglio aggiungere un altro.

Le mascherine sono monouso e se usate per più ore vanno sostituite per motivi igienici più volte nella stessa giornata. I chirurghi le cambiano più volte durante un’unica operazione.

Non hanno una durata lunga e tutto dipende da quella che si definisce tecnicamente la gravità d’uso.

Chissà se dove sono state imposte ci sarà un quantitativo sufficiente per garantire questa norma.

Se si estende il provvedimento In Italia c’è ne vorrebbero 150 milioni a giorno,

In Lombardia se ci sono come immagino 3-4 milioni di abitanti, circa 10 – 12 milioni al giorno In Campania 15 milioni di mascherine al giorno.

A Sorrento c’è ne vorrebbero 30 – 40 mila al giorno superando in un giorno gli importi previsti per il totale della spesa prevista per assistere gli indigenti per tutta la emergenza.

È uno spreco inaccettabile, non supportato da evidenze scientifiche.

Io penso che sia meglio invitare la gente a stare a casa, evitare i contatti, e controllare le file, i locali affollati e magari la temperatura dei Clienti.

Questa falsa sicurezza é ingestibile, costa cara e puó creare panico se si diffonde l’ idea che poi servono e non si trovano. .

Già vengo guardato come un untore perché non la uso…

Le evidenze dicono che mascherine non idonee sono state causa di un aggravamento del rischio, perché hanno indotto un falso senso di sicurezza anche nei sanitari e nelle persone più esposte al rischio perché costrette per vari motivi a contatti ravvicinati e frequenti.

L’epidemia sta rallentando senza questa misura, ma con il rispetto delle regole di riduzione dei contatti.

Ed i morti diminuiscono anche grazie a protocolli di cura con l’uso controllato di farmaci off label ed la disponibilità dei centri medici covid19

Imporre le mascherine é un provvedimento che protegge solo in teoria, difficilmente attuabile e costosissimo

Dobbiamo ringraziare De Luca che finora invece di seguire questa strada utilizza al meglio le risorse e chiede le protezioni idonee per i sanitari, ha imposto regole rigide per ridurre i contatti , e sta potenziando la linea di assistenza ai malati e intensificando i tamponi con procedure controllate e non sta finanziare ogni tipo di spreco.

Bisogna continuare su questa linea.

Se poi qualcuno impone regole diverse e ne ha l’Autorità é ovvio che bisogna rispettare le regole. Non capisco ma mi adeguo…

Quella di Attardi è l’ultima intervista della diretta

Clicca sopra sulla parola “diretta” alla fine del titolo o vai sulla pagina facebook di Positanonews dopo aver messo mi piace  nella sezione video

Pagina Facebook di Positanonews

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Translate »