Quantcast

Ristoranti nel dopo – coronavirus: riaprire non basterà

L’orizzonte è un po’ meno nebbioso di qualche giorno fa. I dati del contagio sembrano essere meno orribili. E gli step verso un ritorno, almeno all’operatività, sono finalmente da considerare. Probabilmente già dopo Pasqua alcune attività potranno ripartire, forse quelle industriali pesanti.

Le persone, però, verranno tenute bloccate a casa forse un altro mesetto e l’anno scolastico non riprenderà dando appuntamento a tutti in aula al prossimo settembre. Chiaramente saranno determinanti le novità sanitarie: se si troveranno cure affidabilissime o addirittura se si stringeranno i tempi per una vaccinazione di massa, lo scenario cambierà in maniera rapidissima. Ma se una immunizzazione (quasi) collettiva non sarà possibile per mesi o per anni, si dovrà giocoforza procedere a riaperture all’insegna di tanta tanta cautela.

Per il settore della ristorazione, riaprire non basterà: il settore dovrà adeguarsi a nuove direttive e nuove esigenze. Si ricorrerà alla cosiddetta “app economy” per evitare i contatti con i menu e i mezzi di pagamento. Da parte del ristoratore ci sarà anche l’obbligo di assicurare, rispetto a prima, un maggiore spazio tra un tavolo e l’altro.

La prima “soluzione” riguarda il concetto di igiene. L’igiene cessa di essere un diritto del cliente e un dovere del ristoratore. Diventa anche un obbligo del cliente e di conseguenza un diritto del ristoratore. Da decenni oramai, che la sala sia pulita, che i bagni siano puliti, che il personale di sala sia ben curato sono elementi che ricadono nella sfera della qualità attesa. La qualità attesa significa che non faccio salti di gioia nel constatare quanto per l’appunto mi attendo che ci sia, ma viceversa molto mi cruccerebbe, con le ovvie conseguenze, l’assenza di questi requisiti.

Con la riapertura, il picchetto dell’igiene si eleva ulteriormente con alcune innovazioni. E soprattutto, ribadiamolo fortemente, prima della riapertura si sarà diligentemente e doverosamente ottemperato all’obbligo della sanificazione profonda di tutto il locale.

Commenti

Translate »