Quantcast

Ravello, gli auguri di Pasqua del sindaco Salvatore Di Martino: “Sono vicino ai miei ravellesi”

Il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino, stamattina ha inviato i propri auguri di Pasqua, attraverso un video messaggio pubblicato sui canali social del Comune. Un messaggio profondo, in cui il primo cittadino di Ravello si rivolge ai suoi concittadini, strappando una promessa per i più piccoli. Ecco le parole del sindaco Di Martino:

ravello auguri pasqua sindaco salvatore di martino

“Buona Pasqua a tutti,
sebbene quest’anno è una Pasqua di grande sofferenza in tutto il mondo.
Esprimo la mia vicinanza soprattutto alle persone che stanno soffrendo, ai malati, a quelli che sono in terapia intensiva e ai familiari delle persone che sono decedute, per questo devastante virus.
Esprimo la mia vicinanza a chi sta combattendo in prima linea, quelli che definisco i soldati in trincea, i nostri veri Eroi: medici, infermieri, il personale sanitario, i volontari.
Esprimo la mia vicinanza a tutti coloro che hanno consentito che andassero avanti i servizi primari e indispensabili e alle Forze dell’Ordine, sempre presenti anche loro in prima linea nei propri territori.
Sono vicino ai miei concittadini, ai miei ravellesi, che stanno dimostrando un grande senso di responsabilità, rimanendo nelle proprie abitazioni. Perché solo così si può sconfiggere e dare una mano a chi sta perdendo la propria vita per salvare quella degli altri.
E’ una Pasqua nel segno della solidarietà, delle vicinanza soprattutto alle persone più deboli, colpite da quella che definisco la seconda epidemia, quella sociale ed economica.
Stiamo lavorando senza lesinare sforzi, con misure molto restrittive per i cittadini, indispensabili per una ripartenza che deve avvenire il prima possibile, ma anche per studiare a come far fronte alla grave crisi economica. In Costiera viviamo una crisi epocale che colpisce la nostra primaria fonte di reddito: l’economia del turismo.
Un dramma dal quale dobbiamo uscire fuori con una strategia comune, con tutti i paesi della Costa d’Amalfi, con tutti i sindaci.
Io sono convinto che ne usciremo più forti e più coesi, e certamente migliori di prima. La Pasqua ci insegna che dopo il sacrificio, come quello di portare una croce, serve una rinascita.
Vi auguro una Pasqua serena, tra le mura domestiche, con una carezza particolare agli anziani, ai più deboli e ai bambini, che sono la nostra vera anima e che in questi giorni mi hanno fatto sentire il loro calore, di padre di famiglia di questa meravigliosa comunità ravellese. Auguri a tutti e non vi preoccupate bimbi, andrà tutto bene!”

Termina poi così il video messaggio, con una promessa per i bambini di Ravello: “Ecco, vi prometto una cosa: faremo una bella partita di pallone in piazza e solamente per un’ora giocherò insieme a voi. Grazie e ancora auguri a tutti quanti voi.”

Commenti

Translate »