Positano, parole IN famiglia con Mons. Michele Fusco per la rubrica “Parole dell’anima”

Positano, Costiera amalfitana. Il nostro Mons. Michele Fusco nella rubrica “Parole dell’anima” ci scalda il cuore:

mons michele fusco

“Carissime famiglie,

vorrei poter bussare alla vostra porta e per qualche minuto prendere con voi un caffè, ma non possiamo farlo….

Siamo giunti alla Settimana Santa, dopo una Quaresima un po’ singolare. Potrebbe sorgere in noi la tentazione che questa Pasqua è meno intensa perché ci mancano le celebrazioni e tanti altri  momenti che abbiamo vissuti negli anni passati. Invece che MANCANTI dovremmo sentirci riversati di una GRAZIA maggiore, un DONO in più, un’occasione ulteriore, che non avevamo mai avuto. La Grazia che ci viene data dal cielo, ci raggiunge in una modalità straordinaria, ma è sempre lo stesso dono che siamo chiamati a vivere con maggiore responsabilità. Quel dono porta un NOME ed è la PRESENZA di Gesù risorto tra noi.

Quel giorno di Pasqua, dopo la morte di Gesù, i discepoli erano chiusi nel Cenacolo, per paura, ma lui venne con le porte chiuse e stette in mezzo a loro. Mi sembra che la storia si ripete, siamo in casa con le porte chiuse, non possiamo uscire. Alloro viene Lui, Gesù Risorto, viene senza bussare, si presenta, si intrattiene con noi, ci parla con parole uniche, calde, di speranza, dicendo:”Pace a voi”. Si siede a tavola e mangia con noi, come ha fatto con i discepoli. A proposito, perché a Pasqua non mettiamo un posto anche per lui? Ci mostra le Sue ferite, alle mani, al costato per raccontarci ancora l’amore con cui il Padre ci ama. Le Sue parole ci incoraggiano in questo momento di sosta forzata in casa, ci aiutano a capire il senso di stare con i figli, con i parenti.”

Commenti

Translate »