Quantcast

Mister Maiuri: “Quando si riprenderà di concludere questo campionato”

Ma se si cristallizzerà la classifica dispiacerebbe perché il Sorrento era in corsa e poteva dire la sua per un posto al sole

 Sorrento, Maiuri: "Contento per la presentazione ma pensiamo già ...

Sorrento – Fino ad oggi non si sa se la palla ritornerà a rotolare sul manto verde e per mister Maiuri: “Quando si riprenderà di terminare questa stagione”.

Questo è il suo pensiero, però si “deve avere rispetto per chi deve prendere una decisone difficilissima che scontenterà tutti, qualsiasi fosse. Purtroppo un po’ tutti cercano di difendere i propri interessi, da quello che si legge ed ascolta”. Credo “che il calcio prima o poi debba ripartire, e certamente lo faranno la serie A e B, mentre c’è un grosso punto interrogativo sulla serie C e la quasi certezza, ma non c’è ancora nulla di ufficiale,  che la serie D non riparte”. Però “dico che se il nostro campionato, la serie D, non dovesse ripartire, verrà un giorno che lo dovrà fare, allora dico, che invece di ripartite da una nuova stagione, terminiamo questa, sforiamo la data del 30 giugno”.

Questo è il suo pensiero e “non voglio dare istruzione alle persone che prenderanno le decisioni delle quali ho stima e mi fido ciecamente. Qualora dovessero cristallizzare la classifica e decidere di promuovere la prima di ogni girone, mi dispiacerebbe per il Sorrento perché era in piena corsa per salire in serie C”. Questo anche perché “ad otto gare dal termine è terzo a cinque punti dalla prima in classifica ed a quattro dalla seconda, dovendo giocare in casa con il Foggia, dovendo andare a Bitonto e con lo scontro diretto Foggia-Bitonto”.

Se verrebbe confermato questo “mi dispiacerebbe molto se accadrà così perchè noi anche se eravamo partiti con altri obiettivi si poteva avere quest’altra possibilità, quella di giocare per un posto al sole”. Anche alla società farebbe piacere che si portasse al termine la stagione: “Ho parlato con la società che ha espresso la voglia di andare avanti, di terminare il campionato, perciò sta aspettando con impazienza le linee guida che arriveranno dalla Lega Nazionale Dilettanti, per capire come bisogna comportarsi nell’immediato futuro”.

Una situazione che “porterà uno scompenso nel calcio di serie D, perché verranno a mancare gli sponsor, i sostentamenti alle società, vista questa delicata situazione, perché dovranno avere anche il tempo necessario per poter programmare una ripartenza”.

Certamente “con il Coronavirus non è finito il calcio ma ripartirà molto incerottato a questi livelli, ma certamente ripartirà! Poi resterà a tutti noi dare un contributo affinché il calcio riparta nel miglior dei modi e riacquisisca quella credibilità che un  pochino ha perso negli ultimi anni. Non sto a soffermarmi per quali motivi poiché sono sotto gli occhi di tutti”.

GiSpa

 

Commenti

Translate »